Home Lifestyle Miley Cyrus testimonial di Marc Jacobs: è polemica

Miley Cyrus testimonial di Marc Jacobs: è polemica

Nomini Miley Cyrus e subito è polemica. Anche quando la notizia riguarda la collaborazione tra la cantante e lo stilista statunitense Marc Jacobs che l’ha scelta e voluta come nuova testimonial per la prossima Primavera/Estate. Imortalata sulla spiaggia di Los Angeles dall’obiettivo di  David Sims – e qui si insinua la prima polemica visto che pare che Jacobs abbia dovuto rinunciare al suo collaboratore storico, Juergen Teller, in quanto il fotografo si è rifiutato di lavorare con la Cyrus – la ragazza indossa giacca blu navy decorata, pantalone bordeaux e sneakers, tra lo stupore di quanti si sono sorpresi nel vederla vestita dopo tante mise ai limiti della nudità. Ma ecco alzarsi il polverone delle femministe che accusano la Cyrus di aver accettato di prestare il volto per una pubblicità che appare come l’ennesimo esempio dello sfruttamento dell’immagine della donna.

La campagna pubblicitaria voluta da Marc Jacobs vede una Miley Cyrus con espressione cupa sul viso, occhi smarriti nel vuoto – quasi inanimati – e corpo rigido. Ma a dare scandalo, ancor più che l’ex talento di casa Diney, sono le modelle che completano la tetra scenografia composta da una spiaggia inquietante, illuminata solamente da un debole chiarore di luna. Sullo sfondo una ragazza che sembra uno zombie e al fianco della Cyrus un’altra distesa, inerme. C’è quindi chi ha visto in questo scatto l’immagine della donna sottomessa e passiva, alla quale si affianca una insana ossessione per il macabro e la morte. Ne è scaturito, quindi, un polverone di commenti che si è alzato dai Social Network fino alle testate cartacee e online. A conferma che, nel bene o nel male, l’ex direttore creativo di Louis Vuitton ha probabilmente azzeccato la sua scelta: la nuova musa, infatti, non ha disatteso le aspettative e come sempre è riuscita a far parlere di sé.