Catania, La Chiave torna a vivere: “La pazienza è infinita” (o forse no?)

500fa8acb69192471fa733f3Un mese dopo, finalmente. Catania riabbraccia La Chiave, storico locale della movida etnea che ha accompagnato generazioni di giovani nel dipanarsi della nightlife. Un mese (scarso) di ‘passione’, cominciato quel sabato 21 dicembre, giorno in cui i gestori della struttura trovarono come insperato cadeux mattutino i sigilli al locale disposti dall’autorità giudiziaria:  “Area sottoposta a sequestro penale“. Fine della festa dunque, e il tutto a ridosso delle festività natalizie, con decine di eventi già in calendario e dipendenti e lavoratori dell’azienda mandati a casa da un Grinch in veste di pubblica amministrazione.
A monte del provvedimento, un contenzioso che si trascina dal 1997, quando i proprietari dell’immobile ebbero da eccepire sui lavori di ristrutturazione effettuati all’epoca in vista dell’apertura del locale. Il solito tempismo della burocrazia, verrebbe da dire. Chiesto e ottenuto il dissequestro (ovviamente a periodo natalizio bello che finito, non sia mai si potesse rimediare in tempo a una situazione paradossale), La Chiave è tornata il 10 gennaio. A darle nuova vita i ragazzi di Pulp, che ‘quotando’ il Mahatma Gandhi dell’ingresso con il suo “La pazienza è infinita” (proposizione ora ritoccata, in sintonia probabilmente con l’idem sentire) non si sono mai persi d’animo e hanno seguito da vicino la vicenda. E in un contesto in cui a Catania pare di moda scippare i luoghi di socialità ai giovani, non è per nulla poco.
Per il suo primo “vero” weekend col look rifatto si preannuncia una tre giorni di tutto rispetto. Da oggi La Chiave è di nuovo l’anima di Catania.

Giovedì 30 – JoChiCi – jamshow a cura di Alfredo Longo – ore 23.00 Chiave Nera ingresso gratuito

Lo spirito di questo appuntamento settimanale è caratterizzato dal piacere da parte di tutti a giocare al gioco della musica (molti popoli usano la stessa parola per suonare/giocare),la sfida alla timidezza, il brivido di calcare il palco ed esibirsi davanti a un pubblico è determinante nella formazione di un Musicista o Cantante, tuttavia importante è la conoscenza dei brani e le loro strutture, studiarci su, fare del proprio meglio per raccogliere poi la gioia di una buona esibizione per se stessi e per il pubblico;

Venerdì 31 – Gotta Play Funky feat. Fonkarelli e A.Pulvirenti – ore 23.00 Chiave Nera ingresso gratuito

Un appuntamento mensile tutto funky – disco – afro, old e new school…con cassa dritta, storta e curva, ce ne per tutti….lasciate le vostre noie a casa…questa è roba per gente allegra… FONKARELLI e A.PULVIRENTI DJ’s….

Sabato 1 Febbraio – Progetto 23 live show – ore 23.00 Chiave Nera ingresso gratuito

La voce come strumento musicale. Questa è la prerogativa spiccante del gruppo “Progetto 23”, un ensemble di abilità “power voice”, squisitamente affinate grazie all’utilizzo della bocca, delle corde vocali e del diaframma come strumenti meramente musicali.
Considerato il quinto elemento dell’hip hop, il beat box è il leitmotiv della loro massima manifestazione artistica e grazie alle tecniche offerte da questa forma di espressione musicale i P23 tendono a contaminare sonorità e stili componendo groove, metriche, melodie e armonie multi sfaccettate spaziando dal rap al soul, dal jazz al reggae, dall’electro al funky facendo della propria voce, e talvolta del proprio corpo inteso come cassa armonica, un congegno atto a riprodurre melodie, suoni e rumori utili alla composizione e all’arrangiamento
dei brani.