Camusso a Renzi: Piano ambizioso, ma occorre cautela sulle pensioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:40

1394469338023renzi_camussoRoma – Apprezziamo quando ci sono dei risultati e continuiamo a premere affinchè ce ne siano degli altri. C’è una restituzione fiscale ai lavoratori dipendenti, questa è una cosa positiva“. Il leader della Cgil, Susanna Camusso, plaude al piano anticrisi descritto ieri dal presidente Matteo Renzi.
Ma, occorre cautela, continua la Camusso, “bisogna dare analoga soluzione anche al mondo delle pensioni, in particolare a quelle basse. Abbiamo sempre detto che le pensioni d’oro potevano essere un bacino possibile di richiesta di contributo e continuiamo a sostenerlo ma è fondamentale dove si pone l’asticella e metterla su pensioni da 2.500 o 3000 euro è troppo bassa. E’ giusta l’idea ma l’asticella deve indicare una equità sociale”. La soluzione ideale, spiega ancora, sarebbe “quella di salvaguardare la classica pensione che deriva da 40 anni di contributi e cioè proteggere le pensioni da lavoro”.
E’ inaccettabile che per pensionati e anziani non ci siano sgravi fiscali come è inaccettabile che si pensi di agire solo sulle pensioni per fiscalizzare gli oneri a carico dei nuovi assunti“, si legge in una nota diffusa da Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil.

Matteo Oliviero

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!