Probabili formazioni Juventus-Parma: riecco Pogba, Biabiany scalpita

riecco_PogbaProbabili formazioni Juventus-Parma – In questo campionato la Juventus ha vinto tutte le partite giocate in casa, 14 su 14. Il Parma arriva da 17 risultati utili consecutivi, filotto iniziato all’indomani dello 0-1 interno con i bianconeri nel match d’andata. La 30^ giornata di Serie A, che mercoledì vedrà gli emiliani di scena allo Juventus Stadium, interromperà inevitabilmente una delle due strisce positive. La Signora capolista vuol continuare a volare per allungare sulla Roma, oggi a -11, ed avvicinarsi al tris-scudetto. I gialloblù, che nelle ultime 5 trasferte hanno raccolto 15 punti, sperano di non fermarsi per rimanere aggrappati al sogno Europa League, diventato quanto mai concreto dopo l’aggancio all’Inter al 5° posto della classifica. Fischio d’inizio mercoledì 26 marzo 2014 alle 20.45, arbitro Luca Banti di Livorno. Diretta tv su Sky Calcio 1 e Premium Calcio 1.

Torna Buffon – In casa bianconera l’emergenza sta finendo. Fatta eccezione per il reparto arretrato, dove Caceres, Bonucci e Chiellini sono gli unici elementi sani, Conte (che sarà regolarmente in panchina, l’espulsione di Catania gli è costata solo un’ammonizione con diffida) avrà finalmente la possibilità di scegliere. Scontato il turno di squalifica, Pogba ritroverà posto in mezzo al campo: a fargli compagnia dovrebbero essere Vidal e Pirlo, con il rientrante Marchisio inizialmente in panchina. A sinistra rientrerà Asamoah, partito dalla panchina in Sicilia, mentre a destra Lichtsteiner è in ballottaggio con Isla. Là davanti ci sarà sicuramente Llorente, a riposo per oltre un’ora al Massimino: Tevez parte in vantaggio su Osvaldo per affiancarlo. Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Llorente, Tevez. A disposizione: Storari, Rubinho, Penna, Mattiello, Padoin, Isla, Marchisio, Quagliarella, Vucinic, Osvaldo. All. Conte. Squalificati: nessuno. Infortunati: Pepe, Barzagli, Ogbonna, Peluso, Giovinco.

Difesa a tre? – In casa emiliana l’incognita principale è legata al modulo: Donadoni confermerà il 4-3-3 visto nelle ultime esibizioni o si specchierà con la Signora, tornando per una sera al 3-5-2? La seconda opzione sembra la più probabile, almeno in partenza: Cassani dovrebbe “stringersi” accanto a Paletta e Lucarelli in difesa, con uno tra Molinaro e Gobbi avanzato di qualche metro a sinistra. Al netto di possibili rotazioni figlie del turnover, in mediana dovremmo vedere ancora Acquah e Parolo ai lati del rientrante (dalla squalifica) Marchionni. A destra e in attacco, invece, i dubbi non mancano. Cassano sarà certamente in campo, lo scalpitante Biabiany dovrebbe ritrovare una maglia da titolare sulla corsia o più avanti: nel primo caso sarà confermato Amauri, nel secondo largo a Schelotto. Parma (3-5-2): Mirante; Cassani, Paletta, Lucarelli; Schelotto, Acquah, Marchionni, Parolo, Molinaro; Cassano, Biabiany. A disposizione: Pavarini, Bajza, Felipe, Gobbi, Mauri, Sall, Jankovic, Galloppa, Obi, Palladino, Cerri, Amauri. All. Donadoni. Squalificati: nessuno. Infortunati: Gargano, Vergara, Rossini, Pozzi, Munari.