Telemedicina: le app mediche riscuotono sempre più successo

Da quelle per studenti di medicina a quelle per infermieri e medici veri e propri: nascono così le app mediche, ma, come tutte le cose telematiche, sono oramai diventate usuali e a portata di tutti. Oggi le app mediche sono davvero moltissime, alcune gratuite altre a pagamento, tanto che dilaga l’idea che la telemedicina stia sostituendo il rapporto medico-paziente. Alcune applicazioni, infatti, sembrano davvero essere un medico portatile, utile non solo per consulti ma per vere e proprie somministrazioni di cure. Sì, perchè il rischio è quello di far nascere nel paziente la convinzione che le cure possano essere elaborate tramite semplici app, mentre questo è impossibile.

Di certo, e di questo anche i medici ne sono convinti, la telemedicina può essere un ottimo strumento per diffondere la cultura medica e aiutare i pazienti, dato che l’ignoranza medica è assai diffusa. Alcune applicazioni si mostrano, in realtà, davvero efficienti ed utili in modo positivo per tutti. Tra le tante, iFarmaci, un prontuario farmacologico contenente la descrizione completa ( prezzo, principi attivi, forma del farmaco, obbligo di ricetta) di circa 20.000 farmaci. Tra quelle che gli stessi medici, poi, ritengono fondamentale per i celiaci è “AIC mobile”, che elenca i cibi indicati per i celiaci e tutti i ristoranti, pizzerie ed alberghi con cucina senza glutine. Infine, va segnalata Lessico Medico, che permette di avere sempre a portata di mano un vocabolario medico di oltre 70.000 parole, locuzioni ed espressioni mediche. Mai dimenticare, però, che il medico è insostituibile!