Probabili formazioni Benfica-Juventus: Tevez c’è, riecco Bonucci

Tevez_ceProbabili formazioni Benfica-Juventus – Aspettando di concludere la cavalcata italiana, che sembra indirizzata verso il terzo scudetto di fila, la Juventus oltrepassa i confini nazionali e sbarca a Lisbona. All’Estadio Da Luz, che nella stagione in corso nessun ospite è riuscito a violare, la Signora si appresta a far visita al Benfica, avversario stasera nella semifinale d’andata di Europa League (il 1° maggio a Torino il ritorno). Prima di affondare nel fango di Istanbul, i bianconeri erano partiti con ambizioni da Champions (come del resto i lusitani), ma ora vedono da vicino la Coppa Uefa e vogliono cogliere l’occasione: dovessero arrivare in finale la giocherebbero nel loro Juventus Stadium, a sua volta fortino inespugnabile. Fischio d’inizio giovedì 24 aprile 2014 alle ore 21.05, arbitro Cüneyt Çakır  (Tur). Diretta tv su Canale 5, Sky Sport 1, Sky Calcio 1 e Premium Calcio.

Salvio ko – Il Benfica si avvicina alla sfida continentale sulla scia dei festeggiamenti in patria: grazie al 2-0 di domenica contro l’Olhanense, i ragazzi di Jorge Jesus hanno conquistato con due turni d’anticipo il titolo di campioni del Portogallo. La formazione da mandare in campo quattro giorni dopo subirà diversi ritocchi, molti in mezzo al campo. Il primo è legato all’infortunio di Salvio, che si è fratturato l’ulna del braccio sinistro: sulla porzione destra della mediana verrà lanciato Markovic. Dalla parte opposta mancherà l’acciaccato Gaitan, che dovrebbe essere sostituito da Djuricic. Davanti alla retroguardia, invece, Andrè Gomes lascerà il proprio posto ad Amorim (non a Fejsa, non convocato). L’ultima modifica coinvolgerà la difesa: ad occupare la corsia mancina sarà Siqueira, che manderà Almeida in panchina. Benfica (4-1-3-2): Oblak; Maxi Pereira, Luisao, Garay, Siqueira; Amorim; Markovic, Enzo Perez, Djuricic; Rodrigo, Lima. A disposizione: Artur, Almeida, Jardel, André Gomes, Sulejmani, Cavaleiro, Cardozo. All. Jesus. Squalificati: nessuno. Infortunati: Salvio, Silvio, Gaitan, Fejsa.

Vidal ai box – Alla vigilia del match Antonio Conte ha annunciato il forfait del suo ‘Guerriero’: “Vidal ha ancora male al ginocchio, non è disponibile“. Nel cuore del gioco bianconero, quindi, vedremo ancora Pogba e Marchisio ai lati di Pirlo: alla loro sinistra verrà confermato Asamoah, dalla parte opposta si rivedrà Lichtsteiner, fermato dal Giudice Sportivo sabato scorso con il Bologna. Il ritorno di peso in difesa, invece, sarà quello di Bonucci, out (per scelta del tecnico o squalifica) nelle ultime due gare: Barzagli e Chiellini completeranno il muro “titolare” davanti a Buffon. I principali dubbi di formazione coinvolgono il reparto offensivo. L’ammaccato Tevez sembra aver recuperato, ma chi lo affiancherà? Il prescelto potrebbe essere Vucinic, in leggero vantaggio su Giovinco: in ribasso le quotazioni di Osvaldo e Llorente, nulle quelle di Quagliarella (fuori dalla lista Uefa). Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Tevez, Vucinic. A disposizione: Storari, Ogbonna, Caceres, Isla, Giovinco, Osvaldo, Llorente. All. Conte. Squalificati: nessuno. Infortunati: Vidal.