Proprietà Milan: offerti 500 milioni per il club. Berlusconi: “Non si vende”

berlusconi-milanSirene estere in casa Milan per un possibile passaggio di proprietà. Peter Lim, magnate  del Singapore, sarebbe pronto a mettere sul piatto 500 milioni di euro per rilevare  tutto il Milan. Pare che oltre a Lim ci sia anche una trattativa parallela con Zong Quinghou, il secondo uomo più ricco di Cina, proprietario di un impero che spazia dall’alimentare alla distribuzione commerciale.

Il gruppo Fininvest ha ribadito oggi che non c’è alcuna ipotesi di cedere il controllo del Milan: “In merito a indiscrezioni riportate dalla stampa, la Fininvest smentisce nuovamente ogni ipotesi di cessione del controllo del Milan”. Secondo Sky, inoltre, il patron del Milan Silvio Berlusconi non avrebbe intenzione di lasciare la “sua creatura” in mano ad altre persone.

L’offerta di Lim risalirebbe a Novembre: 500 milioni per il 51% del Milan. All’offerta messa sul piatto pare che il Milan si sia interessato solo cinque mesi dopo. Lim al momento però non sembrerebbe più molto interessato a concludere. Non è escluso che nei prossimi mesi possa rifarsi sotto con un’offerta, ma stavolta certamente molto più bassa (vicina ai 350 milioni di euro). Così è arrivata ka smentita da parte del patron del Milan :”Il Milan non si vende, non vale 500 milioni”.