Sophia Loren sarà a Cannes per il 50° anniversario di Divorzio all’italiana

sophia-lorenManca poco alle 67esima edizione del Festival di Cannes. Da dieci anni la selezione ufficiale comprende una sezione intitolata “Cannes Classics” in cui vengono presentati dei capolavori del cinema mondiale che, attraverso le case di produzione, cineteche, archivi, sono pervenuti ai giorni nostri e ci vengono presentati in una versione restaurata.

Quest’anno l’ospite d’onore di Cannes Classics è l’attrice simbolo del cinema italiano, Sophia Loren, che terrà una masterclass e presenterà inoltre la proiezione di  Divorzio all’italiana di Vittorio De Sica, una delle più celebri interpretazioni di Mastroianni, a 50 anni dalla sua uscita, nella versione restaurata realizzata dalla Cineteca di Bologna. La Loren presenzierà anche al film La voce umana, film di recente uscita, diretto dal figlio Edoardo Ponti. Il mediometraggio (dura 25 minuti), tratto da un testo teatrale di Cocteau, con una trasposizione dal francese al napoletano curata dallo scrittore Erri De Luca, vede, affiancata da Enrico Lo Verso, la Loren, a quattro anni dalla sua ultima apparizione della mini serie televisiva La mia casa è piena di specchi. Il ruolo interpretato dall’attrice napoletana riveste per lei un’importanza particolare, essendo già stato interpretato da Anna Magnani, fonte d’ispirazione nella sua carriera d’attrice, nel 1948, in un film di Rossellini. Non è la prima volta che Ponti ingaggia la madre, nel 2002 infatti l’aveva diretta nella sua opera prima Cuori Estranei.

Fra gli altri film presentati in versione restaurata, quest’anno figurano: Per un pugno di dollari di Sergio Leone; Paris, Texas di Wim Wenders; La paura di Roberto Rossellini.