Anticipazioni Il Segreto: puntata dell’8 maggio 2014, Pepa in pericolo

pepa e tristanUna soap opera che riesce ad intrigare anche i più reticenti del genere…, Il Segreto, con i suoi protagonisti dalle storie intrecciate e misteriose, regala emozioni e viaggi lontani e la puntata di oggi, 8 maggio 2014, è un altro tassello importante per chi la sta seguendo.

La verità sulla morte di Agueda è ormai vicina a Pepa e Tristan che hanno scopeto che Olmo è coinvolto nelle modifiche del testamento della madre. I due, infatti, dopo la visita al notaio, hanno scoperto che l’uomo di cui parla il notaio, presentatosi pochi giorni dopo la morte di Agueda, come segretario della donna, è Olmo. Olmo, infatti, gli chiese di redigere tale testamento in cui Agueda avrebbe lasciato tuatta la sua eredità ai figli Olmo e Raimundo e andò via portando con sé il documento per la firma ma non era più tornato! L’intento di Olmo era di certo far ricadere l’accusa di omicidio su Pepa. Tristan teme che Olmo, sospettato dell’omicidio di Agueda, possa far del male a Pepa. Zamalloa è ancora a La Puebla e ritarda il suo ritorno a Puente Viejo; questo fa preoccupare Pepa e Tristan. In realtà la preoccupazione è fondata: l’investigatore non ha potuto parlare con il notaio perché lo ha trovato morto

Così come fondato è il timore di Tristan per l’incolumità della bella Pepa che, rimasta sola dopo una visita dello stesso Tristan, rischia di essere soffocata con un cuscino da Olmo. Ma qualcuno la salverà…