Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Auto blu: lo Stato frena, ma al Sud vanno ancora forte

CONDIVIDI

milestone - Auto blu - Foto di archivio - Auto blu - Foto di archivio

 

Le auto blu nella Pubblica Amministrazione sono diminuite complessivamente del 12,9%: a certificarlo il censimento permanente del Formez Pa, che fa riferimento al periodo compreso tra gennaio 2013 e marzo 2014.

Più precisamente: le auto blu a disposizione delle amministrazioni centrali (presidenza del Consiglio e ministeri) sono al momento 1.599, il 25,7% del totale; nel gennaio del 2013 erano, invece, 2.008 (409 in più). Nel periodo preso in esame dal Formez, dunque, si è verificato un calo del 20,4%. E i risultati più soddisfacenti – stando al censimento permanente – riguarderebbero i ministeri dove si è registrata una riduzione del 19% delle auto blu, passate dalle 1.545 unità del gennaio 2013 alle 1.249 unità del marzo 2014 (quasi 300 in meno).

Ma il “buon esempio” dello Stato centrale non sembra fare scuola nei territori. Il calo delle auto blu delle amministrazioni locali si è fermato, infatti, al 10% passando dalle 1.512 unità del gennaio 2013 alle 4.614 del marzo 2014: in pratica, solo 513 auto in tutta Italia sono rimaste in garage. Ma va precisato che esistono marcate differenze tra le Regioni o, più semplicisticamente, tra Nord e Sud. Se in Sicilia, infatti, ogni ente pubblico (dal Comune all’Asl, passando per la Camera di Commercio ecc…) dispone in media di 2 auto blu, è prossima allo zero, invece, la stima che riguarda quasi tutte le Regioni del Nord. Non solo: le auto blu che percorrono le strade della Sicilia sono 769, seguite dalle 517 della Campania. In Lombardia se ne contano, invece, “soltanto” 460.

 

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore