Sabato 17 maggio Giornata Mondiale contro l’Ipertensione

L’ipertensione arteriosa è una condizione clinica che si ha quando la pressione del sangue nelle arterie si alza, con conseguente affaticamento del cuore. Viene considerata un’ipertensione se vi è una pressione costantemente pari o superiore ai 140/90 mmHg. Purtroppo se noto è il malore, in pochi sanno che i dati sono allarmanti: l’ipertensione colpisce il 30% della popolazione mondiale ed è la causa del 14% delle morti e del 7% della disabilità mondiale. Spesso sottovalutata, l’ipertensione fa crescere il rischio di aneurismi, ictus e infarti.

Sabato 17 maggio ricorre proprio la Giornata Mondiale contro l’Ipertensione e per l’occasione a Venezia presso Campo San Salvador sarà allestito un gazebo dalle 9 alle 14, a cura dei medici ed infermieri dell’Unità operativa di Ipertensione arteriosa dell’Ospedale Civile di Venezia. Lo scopo è proprio quello di “indottrinare” i cittadini sulle conseguenze dell’ipertensione e mostrare come prevenirla e curarla. Non solo farmaci, ma anche un corretto stile di vita e un’alimentazione adatta possono migliorare la situazione ed evitare che la cosiddetta “pressione alta” degeneri. In realtà solo un paziente su quattro cura in modo esatto l’ipertensione, dato che, come affermano i medici, spesso viene affrontata con rassegnazione più che con determinazione. Oltre alle iniziative, tra cui un sondaggio informativo, che si terranno presso Campo San Salvador, anche presso le farmacie aderenti all’iniziativa verranno distribuiti volantini contenenti tutte le informazioni sull’ipertensione.