Vasco Rossi ricorda Don Gallo ad un anno dalla sua scomparsa

don_andrea_gallo_morto_oggi--630x365Il 17 ed il 18 maggio il capoluogo ligure ricorda Don Gallo, il prete scomparso lo scorso 22 maggio, fondatore della Comunità di San Benedetto al Porto, che con il suo impegno nel sociale ha sempre sostenuto i più disagiati, dando alla sua scelta religiosa un significato d’impegno concreto. A ricordarlo è intervenuta anche la rock star italiana Vasco Rossi che ha registrato un videomessaggio, pubblicato sul web, in cui tornando indietro con la memoria, dice: “Ricordo – continua Vasco Rossi nel video – il suo sigaro sempre in bocca, il suo sorriso bonario quando venne a benedire il mio concerto allo stadio Ferraris di Genova e intanto mandava un saluto a quelli chiusi in carcere che era di dietro, di sopra. Sono passati un po’ di anni ma già da allora combattevamo insieme per la dignità delle persone in carcere. Ricordo quando ogni volta che passavo da Genova andavo a trovarlo a San Benedetto al Porto, una vista bellissima e una comunità di gente meravigliosa. Angelicamente anarchico. Aveva ragione lui che si definiva un prete di strada, con una grande cultura, però. E tanta dedizione per diffondere i principi fondamentali come la tolleranza, la libertà di scegliere, l’amore per il diverso, l’uso della ragione. Ai miei concerti veniva sotto il palco come le star, applaudito e salutato. Viva Don Gallo”.