Calciomercato Inter, tra Destro e Longo: un attacco all’italiana?

Mattia Destro, 21 anniPare che la tendenza esterofila che contraddistingue l’Inter da oltre un decennio (diciamo dall’ingresso di Massimo Moratti come presidente) sia destinata a finire. Secondo diverse voci circolanti quest’oggi (anche se – bisogna dirlo – le voci cambiano di continuo): l’Inter punterebbe su due attaccanti italiani per la prossima stagione. In comune, questi due attaccanti, hanno il fatto di aver vestito la maglia della Primavera nerazzurra: in un caso, il giocatore si è confermato anche ‘tra i grandi’; nell’altro, deve dimostrare ancora tutto.

Ma andiamo con ordine: secondo quanto riportato da ‘Leggo’ quest’oggi, l’Inter vorrebbe riportare a Milano l’attaccante della Roma Mattia Destro (già ricercato quando indossava la casacca del Siena): l’attaccante classe ’91 sarebbe valutato dalla società capitolina 18 milioni e – per far scendere il prezzo – Thoir sarebbe pronto a mettere sul piatto Freddy Guarin (che – difficilmente – rimarrà in nerazzurro).

L’altro attaccante di cui parliamo è il classe ’92 Samuele Longo (reduce da una serie di esperienze ben poco fortunate in Spagna – Espanyol e Rayo Vallecano – e al Verona) che – intervistato dal ‘Corriere dello Sport’, si candida per un posto in prima squadra:  “Sarei felice se tornassi. Mi sento pronto per affrontare l’avventura in un grande club come quello nerazzurro. Io e Icardi siamo compatibili. Il mio obiettivo per la prossima stagione è giocare. La Premier League è il mio pallino. Il Verona? Mi erano state date rassicurazioni sotto il profilo tecnico che poi non si sono verificate”.

Vedremo le scelte del club nerazzurro circa Longo (che – ad ogni modo – tornerà a vestire il nerazzurro, dato la fine del prestito). Ciò che è certo è che un altro giovane attaccante verrà aggregato alla prima squadra, il classe ’97 Federico Bonazzoli (più giovane di sempre ad aver esordito in prima squadra).