Calciomercato Milan, tra Unai Emery, modello iberico e tanti ex

Milan-Barbara-BerlusconiA Lisbona per vedere la finale di Champions League tra Real Madrid e Atletico Madrid, l’amministratore delegato del Milan Barbara Berlusconi è stata avvicinata dai microfoni di ‘Sky’ e si è soffermata sul futuro della società rossonera, in vista della prossima stagione.

Una stagione che dovrà essere necessariamente migliore di quella appena conclusa, considerata quantomeno deludente: “E’ stata sicuramente una stagione deludente, abbiamo il dovere di metterci subito al lavoro per riportare il Milan dove merita. L’obiettivo del prossimo anno è sicuramente rivedere la squadra in Champions League nella stagione 2015-2016″.

La giovane Berlusconi si è quindi soffermata sul modello Atletico Madrid, tessendone le lodi: “E’ un esempio di come senza grandi risorse si possano ottenere risultati importanti, soprattutto se pensiamo che hanno vinto il campionato confrontandosi con Real Madrid e Barcellona, squadre dotate di un altro tipo di risorse a livello economico. Il fatturato e il monte ingaggi dell’Atletico Madrid è molto inferiore rispetto anche a quello di Milan e Juventus e dimostra ulteriormente come con una progettualità di possa restare comunque vincenti”.

E’ evidente come il calcio italiano stia osservando sempre più il modello iberico (che si dimostra sempre più vincente, a 360°) e in tal senso andrebbe letto l’ingaggio del tecnico del Siviglia Unai Emery, trionfatore in Europa League, sempre più vicino ai rossoneri.

In tal caso, l’esperienza di Seedorf si concluderebbe dopo soli 6 mesi (fatti di alti, bassi e tantissime lotte intestine). E, secondo un grande ex rossonero (come ‘il pendolino’ Cafù), si tratterebbe di una grande mancanza di rispetto del club verso l’ex centrocampista: “Seedorf è un ragazzo molto intelligente, spero che il Milan gli dia il tempo per fare il suo lavoro. E’ dura per un allenartore con idee diverse arrivare a metà campionato, bisogna aspettare almeno uno o due anni. Se lo cacciassero sarebbe una mancanza di rispetto”.

Intanto, sempre sul fronte ex, potrebbe entrare in società Alessandro Costacurta, come nuovo allenatore degli Allievi del Milan. In tal caso Brocchi diventerebbe il tecnico della Primavere. Tutto dipenda Inzaghi e dalla possibilità che diventi allenatore di una squadra ‘di grandi’.