Natuzzi: si tratta per riportare le produzioni in Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:51

Natuzzi

 

Si è svolto nei giorni scorsi, presso il ministero dello Sviluppo economico, un incontro tra azienda e sindacati teso a far ripartire le trattative sulla vertenza Natuzzi. Il gruppo specializzato nella produzione di divani, poltrone e arredamento living ha da qualche tempo delocalizzato in Romania, chiudendo alcuni stabilimenti italiani.

Da qui l’esigenza, espressa dalle sigle sindacali, di negoziare una nuova industrializzazione dei siti dismessi nel nostro Paese e di approntare un piano che preveda un miglioramento della produttività aziendale. Stando a quanto comunicato dal Mise, sarebbero stati fatti alcuni importanti “passi avanti” a riguardo: ci sarebbero, infatti, due imprenditori che avrebbero manifestato interesse a far rientrare le produzioni in Italia, dando lavoro a circa 75 persone.

Non solo: “Per quanto riguarda il miglioramento della produttività – si legge nella nota stampa diffusa ieri dal ministero dello Sviluppo economico – azienda e sindacati hanno definito un calendario di trattative molto serrato, con l’obiettivo di arrivare a un accordo che aiuti a raggiungere, insieme alle previste riorganizzazioni aziendali, gli obiettivi di costo previsti nel piano industriale”.

Le parti torneranno a discutere sui nodi della trattativa il prossimo 11 giugno al Mise.

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!