Calciomercato Roma, tra Guarin e la verità di Benatia

Guarin VS RomaGrandi movimenti in casa Roma. In vista della prossima stagione che vedrà la compagine capitolina in Champions League, si pensa già al calciomercato per rendere più competitiva la squadra giallorossa.

E il primo reparto da rafforzare (con l’olandese Kevin Strootman costretto ai box fino a metà stagione a causa del grave infortunio patito), è il centrocampo (che potrà comunque godere delle prestazioni di Pjanic, fresco di rinnovo). Sono diversi i nomi che circolano in casa Roma.

Secondo il ‘Corriere dello Sport’, il DS Walter Sabatini avrebbe puntato il centrocampista colombiano dell’Inter Fredy Guarin: la valutazione è alta (18 milioni di euro), ma la volontà del giocatore di lasciare l’Inter (anche a causa del rapporto non proprio idilliaco con Mazzarri) potrebbe facilitare l’operazione. Faciliterebbe l’operazione anche l’inserimento di Destro nella trattativa (Destro è desiderato dai nerazzurri), ma quest’ultima ipotesi è improbabile.

Altra pista calda è quella che porta a Clement Grenier, 23enne duttile del Lione: attualmente valutato 10 milioni di euro, la propria valutazione potrebbe lievitare durante i Mondiali. Per questo motivo, la dirigenza giallorossa proverà a chiudere la trattativa prima del Mondiale.

Sul fronte partenze, ha detto la sua il difensore Mehdi Benatia, intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’: “Non ho mai detto di voler andar via. Voglio chiarire per spiegare come stanno le cose alla gente che mi vuole bene”.

E così, il difensore maghrebino ha raccontato tutti i retroscena, tanto del passaggio alla Roma di un anno fa, quanto circa la proposta di rinnova di quest’anno: “Non mi sono mai pentito di essere venuto qui. Sabatini mi ha detto più volte che gli piaceva il mio atteggiamento e mi ha dato appuntamento a fine stagione. Mi avevano detto: ‘Sappiamo che hai rifiutato tanti soldi. Vieni da noi, dimostra che sei da Roma e se andiamo in Champions o vinciamo lo scudetto ti faremo un bel contratto'”.

Bel contratto che poi non è stato proposto: “Mi hanno fatto una proposta inaccettabile. Dicono che ho chiesto 4 milioni di euro, ma non sono arrivati neanche a 3. Non ho chiesto soldi in base all’ingaggio di Pjanic, ho fatto richieste solo in base ad una promessa. La società invece mi ha detto: ‘Tieni, prendi questi soldini. E’ questo e basta, non c’è una trattativa’ come ad un bambino. Ho detto a Sabatini che un accordo così non l’avrei firmato”.

Benatia, quindi, non chiude le porte, ma si aspetta importanti evoluzioni nella trattativa del rinnovo: “Non avrei problemi a restare a Trigoria. Finirei la carriera alla Roma, ma sono rimasto deluso. Sabatini mi ha detto che non vuole vendermi, ma forse sono l’unico che possono vendere per rinforzarsi ancora. Nel caso me lo dicano, senza prendermi in giro”.