Roma: lavoratori Multiservizi in piazza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:17

Manifestazione Roma

 

Sono scesi ieri in piazza (proprio vicino al Campidoglio) i lavoratori della Roma Multiservizi, la società capitolina che si occupa, tra le altre cose, della cura degli spazi verdi, del trasporto scolastico e della vigilanza di alcuni presidi.

A indire la manifestazione sono stati i sindacati di categoria, che hanno puntato l’indice contro i continui cambiamenti degli appalti commissionati all’azienda che provocherebbero pesanti “scossoni” sul fronte occupazionale. Secondo le organizzazioni sindacali, infatti, sarebbero a rischio decine di posti di lavoro.

A fornire qualche esempio è stato il segretario generale della Filcams di Roma e Lazio, Vittorio Pezzotti: “Pochi giorni fa – ha riferito – c’è stato un cambio di appalto per la cura dei giardini, un cambio che lascia a casa 30-40 persone su un’ottantina totali e ne garantisce solo 32. Non solo, la vigilanza non armata di un centro congressi – ha aggiunto il sindacalista – la vogliono sostituire mettendo in servizio un’associazione di volontariato composto da forze dell’ordine in pensione e nelle pulizie per i mezzi Atac – ha rincarato Pezzotti – sono già ricorsi ai contratti di solidarietà mentre a luglio scadranno appalti anche nel settore scolastico”.

Decine di persone, volta per volta, rischiano di perdere il posto di lavoro – ha continuato il segretario della Filcams – E non stiamo parlando di super stipendi, sono persone che guadagnano circa mille euro al mese al massimo, per non parlare del fatto che la maggior parte è impiegata con part-time da 500 euro al mese”.

Da qui la richiesta di incontrare, entro tempi stretti, gli amministratori comunali: “Chiediamo da tempo un confronto ampio sul tema – ha spiegato Pezzotti – Vogliamo sapere cosa intende fare l’amministrazione perché ogni giorno perdiamo sempre più pezzi”.I lavoratori sono esasperati e preoccupati – ha concluso il sindacalista – Se non ci sono segnali di cambiamento, possiamo arrivare anche allo sciopero“. 

 

 

 

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!