Il Selfie di Mina non è un suo autoscatto in posa ma il suo nuovo album di inediti

mina-800x661Esce oggi il nuovo album di inediti di Mina. Come nella copertina dell’album omonimo del 1971, anche stavolta una scimmia, seppur di specie diversa. Conterrà 13 brani e si intitolerà Selfie, nel tentativo da parte della Tigre di Cremona probabilmente di fare dell’ironia e al contempo apparire al passo coi tempi. Il figlio Massimiliano Pani ha dichiarato in un’intervista a Sorrisi e Canzoni: «Mina ha sempre giocato con la sua immagine, è stata la prima a distruggerla nelle copertine dei suoi dischi, prima di Björk, Madonna o Lady Gaga. Qui, infatti, c’è una scimmia, la stessa che compare anche all’interno del libretto dell’album». Gli arrangiamenti e la produzione saranno curati proprio dal figlio Massimiliano Pani. L’ultimo album di inediti risale a tre anni fa, nel frattempo Mina ha lasciato la vecchia etichetta Sony e si è autoprodotta con la sua etichetta GSU. I pezzi spaziano dal jazz alla bossanova ad arrangiamenti funky e ritroviamo nascosti nei brani alcuni ospiti d’eccezione come il piccolo Edoardo di 10 anni, nipote di Mina con cui duetta all’interno di “Troppa luce”, il collega Don Backy, autore di “Fine” e un altro nipote, Alex Pani autore assieme a Maurizio Morante di “Qui c’est la vie”.