Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Il lunedì nero delle tasse

CONDIVIDI

tasse

 

Quella di oggi è una data che molti contribuenti italiani avranno già da tempo cerchiato in rosso sul calendario. Il giorno delle tasse, il cui pagamento scade appunto in queste ore.

Tasi, Imu, Irpef, Ires, Irap, Iva: sono questi i nomi dei tributi e delle imposte che renderanno più leggeri i portafogli degli italiani. Secondo uno studio realizzato dalla Cgia di Mestre, famiglie e imprese verseranno, infatti, oggi al fisco un importo titanico, stimato intorno ai 54,5 miliardi di euro.

Ma quali sono le tasse che graveranno maggiormente sui bilanci degli italiani? A “stanarale” è stata ancora una volta la Cgia di Mestre, secondo la quale la tassa più onerosa sarà l’Ires (imposta sul reddito delle società), che dovrebbe portare alle casse dello Stato ben 14,7 miliardi di euro. A seguire la Tasi (al suo debutto) e la già collaudata Imu, che dovrebbero fruttare 10,8 miliardi di euro, e l’Irpef (imposta sul reddito delle persone fisiche), con un importo stimato intorno ai 9,7 miliardi di euro.   

“Il numero delle scadenze fiscali che i contribuenti sono chiamati a pagare è da far tremare i polsi – ha commentato il segretario della Cgia, Giuseppe BortolussiSe sulla abitazioni ad uso residenziale e sugli immobili strumentali farà il suo esordio la Tasi, sulle seconde e terze case e su negozi e capannoni bisognerà pagare anche l’Imu, mentre le imprese  – ha ricordato Bortolussi – dovranno versare l’Irpef, le addizionali Irpef, l’Ires, l’Irap, l’Iva e tutta una serie di altre imposte minori”.

“Non sono pochi i piccoli imprenditori che hanno trascorso queste ultime notti in bianco con il pensiero di come fare per recuperare le risorse per onorare questo vero e proprio ingorgo fiscale – ha aggiunto il numero uno della Cgia – Nel nostro Paese, purtroppo, oltre al carico fiscale che ha raggiunto un livello insopportabile, c’è anche la difficoltà nel definire con esattezza gli importi da pagare. Per ‘espletare’ il pagamento delle tasse – ha denunciato Bortolussi – in Italia sono necessarie 269 ore all’anno, pari a 33 giorni lavorativi. In Europa, solo il Portogallo presenta una situazione peggiore della nostra”.

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore