La mindfulness, un nuovo modo di combattere lo stress

mindfulness-istock-prvLa mindfulness, termine di origine inglese che vuol dire “consapevolezza”, è una forma di meditazione di consapevolezza, che insegna guardare diversamente ciò che accade in noi e attorno a noi, essere attenti e vigili al presente, e conduce alla comprensione profonda della mente stessa. Nonostante affondi le sue origini nella religione buddista, oggi viene impiegata anche in campo psicologico e medico. Tale meditazione o stato mentale, si basa essenzialmente sull’aumentare lo stato di consapevolezza, e si attua osservando il fluire dei nostri pensieri, del respiro, delle sensazioni e delle emozioni. La consapevolezza è semplicemente un modo di essere, vuol dire stare in stretta relazione con se stessi e con il mondo che ci circonda, significa accettare sia la sofferenza che il piacere, imparare a gestire ed accettare anche il negativo. Nel libro Mindfulness e cervello”,di Daniel Siegel, l ‘autore oltre ai cinque sensi umani ne suggerisce altri tre, che sono : la capacità di sentire il proprio corpo, la capacità di sentire l’altro e di relazionarsi con l’altro. La pratica della mindfulness si può apprendere mediante diversi canali, che sono quello del corpo, delle sensazioni è infine delle emozioni. Esistono diversi esercizi, che aiutano a liberare la mente, ridurre stress e ansia, ad esempio con la pratica del ” body scan”, si apprende come avere consapevolezza del proprio corpo, concentrarsi sul respiro, poi sulle mani, poi sui piedi, ecc… Esistono diversi esercizi, che aiutano a liberare la mente, ridurre stress e ansia. Per arrivare al benessere psicofisico,occorre si raggiungere uno stato di armonia tra mente e corpo, un equilibrio che si può ottenere solo con la consapevolezza piena del proprio stato.