Incontro M5S-Pd: dialogo o bluff?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:31

Renzi e Grillo

 

Alla viglia dell’incontro tra la delegazione del Pd e quella del Movimento 5 Stelle che parleranno di riforma elettorale, le domande irrisolte restano ancora tante. All’attesissimo appuntamento (trasmesso in streaming) parteciperanno anche Matteo Renzi e Beppe Grillo? Si parlerà esclusivamente di legge elettorale (Italicum vs Democratellum) o anche di altre riforme? E soprattutto: che significato bisogna attribuire al “cambio di passo” dei pentastellati, che fino a ieri avevano convintamente sbarrato la strada a qualsiasi ipotesi di dialogo con le altre forze politiche? Per capire qualcosa in più, occorrerà aspettare le prossime ore.

Intanto ieri alcuni parlamentari 5 Stelle hanno raggiunto Beppe Grillo in un noto hotel di Roma per definire (si presume) gli ultimi dettagli. Tra questi, l’esperto di legge elettorale, Danilo Toninelli: “Presenteremo una proposta fatta da decine di migliaia di cittadini – ha detto ai giornalisti – La maggioranza non ha ancora una proposta e questo è un senso di responsabilità che noi vogliamo portare avanti per cercare di risolvere un problema fondamentale”. 

A concedersi ai microfoni dei cronisti è stato anche il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio: “Ci siamo salutati, non ci vedevamo dalle elezioni, ma niente di decisionale”, ha risposto a chi gli ha chiesto di riferire sul faccia a faccia avuto con Beppe Grillo. E sull’incontro di domani: “Andiamo lì con tanta buona volontà e ci aspettiamo tanta buona volontà dal Pd”, ha affermato Di Maio.

Parole di distensione, che prefigurano l’intenzione di intavolare un confronto vero, leale e costruttivo. Ma sarà davvero così? I detrattori dei pentastellati faticano a crederlo e aspettano con ansia l’esito del faccia a faccia che, a loro avviso, smaschererà il bluff dei “grillini“. Di parere opposto i supporter del movimento, che pregustano invece il sapore della vittoria, convinti come sono che l’incontro di domani snuderà le contraddizioni dei democratici, impigliati in un accordo mortale con Silvio Berlusconi che causerà problemi ingenti al premier, in termini di consenso.

 

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!