Mondiali 2014, arriva la stangata: Suarez squalificato per nove partite

Alla fine è arrivata la doccia fredda per l’Uruguay e Luis Suarez. morso di suarez a chielliniDopo appena due giorni dalla conclusione del mach tra Italia-Uruguay, con l’eliminazione della spedizione azzurra, è arrivata la pesantissima sentenza della Commissione disciplinare della FIFA in merito al morso rifilato dall’uruguaiano Suarez a Chiellini nel secondo tempo della partita. Così la Commissione ha raggiunto la seguente decisione come riportato sul sito fifa.com:

· Il giocatore Luis Suárez ha violato l’art. 48 par. 1 lit. del codice disciplinare della FIFA (assalto) e l’art. 57 (atto di comportamento antisportivo nei confronti di un altro giocatore).

· Il giocatore Luis Suárez è sospeso per nove partite ufficiali. La prima partita di questa sospensione è stata fissata in questa FIFA World Cup ™ nella gara imminente tra Colombia e Uruguay del 28 giugno 2014. Le restanti giornate devono essere scontate nella prossima Coppa del mondo FIFA in corrispondenza alle partite dell’Uruguay, fintanto che la squadra si qualifica e/o in successive partite ufficiali del team rappresentativo ai sensi dell’art. 2a par. 38 della FDC.

· Il giocatore Luis Suárez non può prendere parte a qualsiasi tipo di attività legata al calcio (amministrativa, sportiva o qualsiasi altra) per un periodo di 4 quattro mesi, ai sensi dell’art. 22 della FDC.

· Espresso divieto di entrare in uno stadio contro Luis Suárez, ai sensi dell’art. 21 della FDC nel modo seguente: il giocatore Luis Suárez non può superare i confini di qualsiasi stadio durante il periodo del divieto (punto 3). Il giocatore Luis Suárez non può superare i confini di ogni stadio in cui la squadra rappresentanza dell’Uruguay sta giocando durante la squalifica di nove giornate (punto 2).

Il giocatore Luis Suárez è condannato a pagare una multa dell’importo di 100.000 Franchi Svizzeri.

La decisione è stata notificata oggi al giocatore e alla federazione uruguaiana.

Tale comportamento non può essere tollerato su qualsiasi campo di calcio e in particolare non a una Coppa del mondo FIFA quando gli occhi di milioni di persone sono sulle stelle del campo. La Commissione disciplinare ha preso in considerazione tutti i fattori del caso e il grado di colpevolezza del signor Suárez secondo le pertinenti disposizioni del codice. La decisione entrerà in vigore da subito”, ha detto Claudio Sulser, Presidente del Comitato disciplinare della FIFA.