Calciomercato Inter, grandi manovre in attacco (tra Biabiany, Ibarbo, Cerci…)

ibarbo-cagliariL’Inter 2014/15 è ancora in costruzione. E a fronte delle poche le certezze da cui potrà ripartire (Mazzarri in panchina, con un contratto rinnovato fino al 2016; Vidic in difesa come nuovo innesto; Kovacic e Henarnes pietre angolari della linea mediana; Palacio dai mille polmoni in attacco) sono parecchi i dubbi, legati specialmente al reparto offensivo: a parte il già citato Palacio, infatti, non vi è alcuna certezza su chi farà parte del reparto avanzato nerazzurro, dato che anche Mauro Icardi potrebbe partire (si parla di maxi offerte provenienti dalla Liga, con Barça e Atletico Madrid sul giovane argentino).

E così, di seguito, vi elenchiamo alcuni nomi che circolano con insistenza nell’ambiente, certi che dovranno essere almeno due gli innesti (dato che non sarà della rosa nemmeno Diego Milito, uno degli eroi del triplete che l’Inter ha abbandonato alla fine della scorsa – fallimentare – stagione).

Potrebbe giungere – solo nel caso partisse Mauro Icardi – l’attaccante del Bayern Monaco Mario Mandzukic: si tratterebbe di un top player affermato, ultimamente poco impiegato dai bavaresi; la cifra dell’operazione non è certamente bassa, ma qualora Maurito lasciasse Milano l’attaccante croato sarebbe la prima opzione per rinforzare l’attacco.

Sfumato Lamela (seguito da lungo tempo, come da ammissione di Ausilio: Lamela ci piace, ma per il Tottenham è incedibile”), l’Inter potrebbe virare su Alessio Cerci. Per l’esterno offensivo classe ’87 il Torino chiede 15 milioni di euro (la cifra richiesta, dopo il pessimo Mondiale degli azzurri, è già calata), ma l’Inter conta di abbassare ulteriormente le pretese granata con l’inserimento in trattativa di Ruben Botta.

Oltre Cerci, l’Inter punterebbe due altri giocatori con la skill di saltare l’uomo con estrema facilità: parecchie voci, infatti, indicano come obiettivi di mercato della società nerazzurra il cagliaritano Ibarbo e il parmense Biabiany (quest’ultimo cresciuto nella Primavera meneghina). L’Inter spera di concludere almeno una di queste trattative prima dell’inizio del ritiro, cosicché Mazzarri possa avere a disposizione sin da subito la maggior parte degli uomini di cui disporrà durante la stagione: quali saranno i tasselli che comporranno il puzzle offensivo nerazzurro?