Primo murales antimafia sulla Collina della Pace

Collina-della-Pace-di-Luigi-Franciosini_fullIl prossimo 4 luglio sorgerà presso la Collina della Pace, bene confiscato alla mafia nel 2001,il primo murales antimafia di Roma. L’evento è stato promosso dall’Associazione antimafie daSud, in vista dell’ultima tappa romana della lunga marcia della memoria “MammaMafia. Il welfare te lo paghiamo noi”.

A realizzare il murales sarà David Vecchiato o Diavù, famoso street artist romano e coordinatore del Museo di Urban Art di Roma. Diavù ha già tracciato i primi bozzetti dell’opera e nelle giornate del d2 e 3 luglio inizierà a disegnare il murales, che verrà ultimato ed inaugurato il 4 luglio a partire dalle 16:00. La location scelta per disegnare il murales è stata la Collina della Pace, in quanto spazio verde sito nella borgata Finocchio confiscato a Enrico Nicoletti, il boss della Banda mafiosa della Magliana.
Il parco romano dedicato alla memoria di Peppino Impastato, che ha sacrificato la propria vita nella lotta alla malavita organizzata, sarà luogo di mostre, spettacoli teatrali, attività ludiche, il concerto del rapper Kento, stand artigianali e una mensa per i poveri. La Marcia della Memoria promossa dell’associazione antimafie daSud, si concluderà a San Luca, con la lunga camminata verso la località Pietra Cappa, dove fu ritrovato il corpo del fotografo Lollò Cartisano sequestrato e poi assassinato dalla ‘ndrangheta calabrese.