Arrivano i Modà e l’Olimpico esplode

Olimpico strapieno per i ModàFinalmente venerdì 11 luglio 2014 allo stadio Olimpico di Roma si è svolto il concerto tanto atteso da milioni di Fan dei Modà! Già dalle prime ora del mattino fuori dallo stadio c’erano persone in attesa sotto il caldo sole romano,mentre dentro si svolgevano le ultime prove! Alle 16 circa si sono aperti i cancelli per tutti gli iscritti al fanclub che hanno avuto anche l’opportunità il mercoledì precedente di assistere alle prove generali del concerto e in più 10 fortunati estratti a sorte hanno vinto una cena insieme ai loro idoli!

Man mano che passano le ore le persone cominciano ad arrivare e l’Olimpico comincia a popolarsi di fan emozionati e sempre più ansiosi di vedere i loro Idoli!

Alle 19.30 circa arrivano sul palco i Dear jack, 5 ragazzi che hanno partecipo ad Amici di Maria de Filippi conquistando il secondo posto,ma amati già da tante persone (gruppo tra l’ altro per cui Kekko, leader dei Modà ,ha scritto la canzone “DOMANI È UN’ALTRO FILM” e che poi ha deciso insieme al resto dei ragazzi di invitarli ad aprire i due concerti negli Stadi), davvero una bella opportunità per questi ragazzi e un gesto di grande generosità da parte di Kekko, che durante un’intervista disse: “Ho pensato che quando noi eravamo agli esordi, sarebbe stato fantastico se qualcuno ci avesse invitato ad aprire uno dei loro concerti… e così ho pensato di dare a loro l’oro opportunità che noi non abbiamo avuto”.

I Dear Jack hanno intrattenuto il pubblico per una quarantina di minuti e nel frattempo la gente continuava ad arrivare… Alle 21 lo Stadio Olimpico è praticamente pieno e chiama a gran voce l’entrata dei ragazzi! Alle 21.15 si spengono le luci e un boato di gioia invade l’Olimpico: parte sugli schermi il video di apertura, video in cui troviamo i Modà in veste di Gladiatori che con le loro spade lottano contro tutto ciò che gli rema contro, simboleggiato da scritte (“bugie”, ad esempio ) su fogli di carta. Ad un certo punto Kekko cade a terra; i suoi compagni lo incitano ad alzarsi… Ed eccolo che riapre gli occhi; così, tutto il gruppo – spade in mano e tatuate sul corpo le parole chiave con cui hanno affrontato questo percorso, come ad esempio la FEDE – spazzano via tutto quello che li ostacola…

Poi si fermano, posano le spade e ognuno di loro prende il proprio strumento musicale. Ed eccoli che arrivano da dietro il palco i 5 Gladiatori: ha inizio così uno spettacolo indimenticabile!!! Esplode subito lo Stadio con ‘Dimmelo’… ormai l’Olimpico è in deliro!

Il concerto è stato composto da una scaletta con circa 38 canzoni in cui si sono ripercorsi i 10 anni di carriera di questi 5 ragazzi: andando fino indietro nel tempo con vari medley con canzoni come ‘IL BRANCO’, ‘SENSAZIONE’, ‘FAVOLA’, ‘TI AMO VERAMENTE’.

Non sono mancati gli ospiti sul palco dei Modà. Ospiti come i Tazenda, gruppo sardo, con cui Kekko duetta nella canzone ‘Cuore e vento’, scritta da lui: una vera e propria dichiarazione d’amore verso la Sardegna, terra tanto amata dal cantante e meta di vacanze estive! Poi è il turno di Francesco Renga con cui canta due canzoni, ALMENO UN PO’ dello stesso Francesco Renga e poi ‘ARRIVERÀ’, duetto che di solito è con Emma Marrone, ma c’è da dire che con Renga non è stato da meno: duetto davvero bello ed emozionante!

Ma non è mancata la presenza di un’ospite femminile: infatti sul palco è poi arrivata Bianca Aztei e insieme hanno cantato ‘LA PAURA CHE HO DI PERDERTI’,canzone dell’artista scritta da Kekko! Duetto intenso… Ricco di emozioni… Arriva poi il turno di Pau degli Jarabe de Palo: insieme cantano ‘Dove è sempre sole’ e poi ‘Come un pittore’… impressionante sentire tutto l’Olimpico cantare in un’unica voce…straordinario! Come straordinaria è la possibilità che i Modà danno ad ogni concerto ad una fan, molto fortunata, di salire sul palco: questa volta è toccato ad una ragazza di Taranto, durante la canzone ‘BELLISSIMO’… inutile dirvi quanto fosse emozionata la ragazza… Kekko ha cantato guardandola negli occhi e stringendola in un tenero abbraccio: un momento molto dolce!!! Durante le canzoni andavano sugli schermi video di foto,ad esempio durante ‘COME L’ACQUA DENTRO IL MARE’ (canzone dedicata dal cantante alla sua bimba Gioia) sugli schermi scorrevano tutte foto di Gioia da piccolina, insieme alla sua mamma e al suo papà: molto toccante e sopratutto un gesto molto bello da parte del cantante, che regala ai suoi fan momenti di vita privata!!!

Il concerto sembra concluso con la presentazione dei ragazzi da parte dell’attore e doppiatore Luca Ward, che con la sua meravigliosa voce ha presentato tutti i membri del gruppo: il batterista – la mascella di Rige Forrester – Claudio Dirani; il bassista – il nostro pastore delle valli bergamasche – Stefano Forcella; il nostro cuore Rock e chitarrista Diego Arrigoni; il nostro cuore di Burro e chitarrista Enrico Zapparoli… Poi arriva il momento del Capitano: la voce del gruppo – il nostro cuore matto…

“Al mio tre scatenate l’inferno” dice Luca Ward (facendo riferimento al film il Gladiatore di cui l’attore è doppiatore) prima di pronunciare il nome di Francesco Kekko Silvestre. Come previsto, si è davvero scatenato un tripudio di urla e applausi! E sì: il poeta che fa sognare milioni di fan, il Capitano che per il concerto ha indossato non a caso delle maglie di colori diversi con il numero 10 stampato dietro e la K di Kekko sul petto davanti, è assolutamente fantastico!

Sembrava finito,ma chi li segue da sempre o comunque da tempo sa che non c’è concerto senza ‘LA NOTTE’ e ‘VIVA I ROMANTICI’. Così tutto l’Olimpico reclama i suoi gladiatori fuori… E dopo qualche minuto eccoli di nuovo su quel palco con tutta la carica della ‘LA NOTTE’! Il concerto si conclude con ‘VIVA I ROMANTICI’ e un meraviglioso discorso di Kekko che ricorda sempre di non mollare,d i credere sempre in quello che si vuole fare: se si ama qualcosa, se si ha un sogno bisogna inseguirlo senza arrendersi mai…

Si accendono le luci e come ogni concerto con la loro grande umiltà restano sul palco e sono loro ad applaudire un Olimpico con 45000 persone emozionate… 45000 cuori che battono solo per loro, a cui hanno fatto vivere emozioni che difficilmente dimenticheranno. Concludendo, da fan, possiamo aggiungere che dopo tanti anni, tanti sacrifici ,il loro è un po’ anche il nostro sogno che è diventato realtà. Ma non avevamo dubbi che sarebbe successo: ci abbiamo sempre creduto, perché i MODA’, sono un esempio di umiltà, semplicità e un talento incredibile. E finalmente ci sono riusciti: due concerti in due stadi tanto desiderati…  Alla faccia di chi – anche pochi giorni prima del concerto – continuava a buttare fango…

Ora li aspetta lo Stadio di San Siro il 19 luglio 2014… Certi che sarà spettacolare,una vera e propria esplosione di GIOIA!

A cura di Moda’,5 ragazzi,una band,un sogno; ∞