Home Tempi Postmoderni Animali & Ambiente

Come comprendere la comunicazione dei gatti

CONDIVIDI

download (1)Per decodificare correttamente il linguaggio felino, occorre principalmente osservare il linguaggio del loro corpo. Il gatto infatti comunica richieste, stati d’animo e sensazioni tramite il  linguaggio corporale. Quando il piccolo felino strofina il musetto o il corpo sulle gambe o spalle del padrone, vuol comunicare affetto e disponibilità.
Le fusa sono di certo il segnale più facile da comprendere, in quanto ha lo stesso significato di un nostro sorriso, un modo per comunicare uno stato di tranquillità e contentezza.
I movimenti della coda sono validi segnali per capire cosa prova un gatto, infatti se questa è diritta e sollevata, vuol dire che il micio cerca di capire cosa accade attorno a lui, se la muove lentamente a destra e a sinistra allora non sa che decisioni prendere , quando diventa aggressivo allora la muove in modo nervoso e agitato. Se la coda è a punta e la schiena piuttosto incurvata vuol dire che ha di fronte una minaccia, se la ondeggia rapidamente vuol dire che è arrabbiato e se la muove un po’ mentre è disteso allora sta sognando.
Per quanto riguarda il miagolio, questo ha diverse l’intonazioni e durate in base alle diverse richieste, che possono essere: il semplice saluto, la richiesta di cibo, il desiderio di uscire ecc…Inoltre il classico suono emesso dai gatti “prr prr”, è una sorta di saluto o richiamo di riconoscimento.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram