Piano Giovani Sicilia, nuovo flop: sito bloccato e polemiche furenti

downloadC’era enorme attesa fra i giovani siciliani per la seconda tornata del Piano Giovani Sicilia, il piano che avrebbe dovuto garantire possibilità di lavoro per ragazzi e ragazze residenti in una Regione in cui la disoccupazione giovanile sfiora il 60%.
2400 posti da assegnare in tre tranche da 800, durante quelli che sono stati dei veri e propri “click work day” secondo la logica ‘chi prima arriva bene alloggia’. Il meccanismo di match fra domanda e offerta, alquanto cervellotico invero, prevedeva infatti che per oggi giornata di attivazione dei tirocini fossero solo i più veloci a poter usufruire dell’offerta. Già il 14 luglio grandi polemiche su questo fronte, con server bloccati già ore prima dell’apertura dei virtuali cancelli e posti polverizzati in poco più di due ore dai più fortunati.

Oggi si sperava potesse andare meglio, ma i risultati sono stati anche peggiori se possibile. Come per la sessione di luglio, sito completamente impallato e inservibile già dalle 8.00 circa di questa mattina e impossibilità per migliaia di utenti di inviare il proprio Cv e poter candidarsi presso le aziende. E scatta la rivolta virtuale. Il gruppo Facebook non ufficiale dell’iniziativa (gestito da un volontario) è stato preso d’assalto dai commenti di giovani indignati per le modalità di gestione dell’iniziativa e del sistema informatico che avrebbe dovuto garantire la possibilità di candidatura. Piovono le minacce di ricorsi, e già si annunciano roventi polemiche in vista delle prossime tornate.