Calciomercato Milan, è finita la telenovela: Robinho ufficialmente al Santos

robinho-milanIl ritorno di Robinho al Santos è ufficiale. “E’ tutto a posto, manca solo la firma“, aveva annunciato trionfante Marisa Ramos, agente dell’attaccante del Milan. Il trasferimento del giocatore in Brasile è poi divenuto realtà, per la gioia dei rossoneri, che ora proveranno a sbloccare il mercato in entrata.

Robinho ha sostenuto le visite mediche con il Santos nella mattinata brasiliana per poi incontrare i dirigenti del ‘Peixe’ per l’atteso nero su bianco. La formula del trasferimento è quella del prestito fino a giugno 2015: l’anno prossimo possibile approdo all’Orlando di Kakà, nella MLS.

Con tecnica e disciplina, dando il sangue con amore. Per la bandiera che difendi, lottare con fede e ardore“: questa la frase pubblicata ieri da Robinho su Twitter, accompagnata da una sua foto ai tempi del Santos. Un matrimonio mai finito, che ora sta per conoscere un nuovo capitolo.

Robinho, classe 1984, è cresciuto nel Santos da metà anni ’90 fino al 2002, quando è approdato in prima squadra: quattro anni da protagonista e re del paso doble prima di approdare in Europa al Real Madrid prima e al Manchester City. Dunque il ritorno con la tanto amata maglia, prima di sposare il Milan. Ora il terzo atto.

Robinho indosserà la maglia numero sette. L’annuncio ufficiale arriva dal sito del Santos, che riporta anche le prime dichiarazioni del verdeoro: “Il Santos è la mia casa. È un posto in cui mi sento molto bene. Spero di ripagare tutto questo affetto dei tifosi sul campo”. Brevissimo il comunicato del Milan“AC Milan comunica di aver ceduto Robinho in prestito al Santos fino al 30 giugno 2015”.