TouchPico: adesso anche il muro diventa un touchscreen

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:28

La tecnologiTouchPicoa prova a tagliare il traguardo su una nuova frontiera del touch: il muro, e prova a riuscirici con TouchPico.

Un piccolo proiettore che trasforma le superfici piatte in display touchscreen: dentro il gadget si trova un piccolo PC dal cuore Android 4.0, con supporto per le app native del robottino verde. Il processore è un ARM dual-core 1,6 Ghz con 1 GB di RAM e 4 GB di memoria interna a stato solido.
TouchPico, che è grande come un telefonino e pesa poco di più, si può collegare al PC via HDMI o Wi-Fi e ne proietta sul muro i contenuti; si può controllare anche con lo smartphone o il tablet. Il proiettore è da 80 lumen con risoluzione 854 x 480 e contrasto 1000:1 e garantisce 20mila ore di funzionamento.
Ma in cosa consiste il touch? Una videocamera a infrarossi rileva la posizione di un apposito stylus (penna per touchscreen) e la converte in coordinate relative all’immagine sul muro, trasformandolo in pratica in un display interattivo.
Naturalmente si possono vedere film e giocare, ascoltando i suoni anche in cuffia. Il team ha lanciato una campagna su Indiegogo per la parte finale della produzione, che dovrebbe portare il TouchPico nei negozi a ottobre. Avendo già superato di gran lunga la cifra richiesta, attendiamo solo di vederlo sul mercato, lanciato a 499 dollari.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!