The Theory of Everything: il film biografico su Stephen Hawking

C’è grande attesa nTheoryofEverythingei confronti di “The Theory of Everything“, film che porterà in sala la vita di Stephen Hawking: 72enne fisico, matematico, cosmologo e astrofisico britannico, fra i più importanti e conosciuti del mondo, noto soprattutto per i suoi studi sui buchi neri e l’origine dell’universo.

La sceneggiatura è basata sul libro di memorieTravelling to Infinity: My Life with Stephen” scritto da Jane Hawking, prima moglie dello scienziato.
Il film è interpretato da Eddie Redmayne, nei panni di un Hawking che si innamora perdutamente della collega e studentessa di Cambridge Jane Wilde interpretata da Felicity Jones e ne racconta il rapporto. La pellicola parla inoltre di come Hawking riceve una diagnosi sconvolgente a soli 21 anni. Con Jane che combatte instancabilmente al suo fianco, Stephen intraprende il suo più ambizioso lavoro scientifico, studiando la cosa che ora nella sua vita scarseggia, il tempo. Insieme i due sfidano ostacoli impossibili, aprendo nuovi territori nel campo della medicina e della scienza e raggiungendo più di quanto avrebbero mai potuto immaginare. Fino al 1991, anno del divorzio.
Nonostante la depressione seguita alla diagnosi, che ufficialmente gli dava solo due anni di vita, Hawking sposò la Wilde, dalla quale avrà tre figli: Robert, Lucy e Timothy. Nel 1995 il secondo matrimonio con Elaine Mason, all’epoca sua infermiera personale, dalla quale ha poi divorziato nel 2006.

Cinque anni fa, era il 2009, Hawking ha ricevuto la Medaglia presidenziale della libertà, la più alta onorificenza degli Stati Uniti d’America, conferitagli dal presidente Obama. Invece Eddie Redmayne, neanche a dirlo, punta prepotentemente agli Oscar con quella che si annuncia come un’interpretazione intensa e complicata.