In Sud Africa si volerà grazie ai biocarburanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:53

aereo-ritoccato-800In Sud Africa nei prossimi anni sarà possibile volare grazie al biocarburante derivato dal tabacco. La compagnia aerea di bandiera ha deciso di partecipare al processo di “trasformazione verde, impegnandosi a limitare entro il 2020, le dannose emissioni di CO2 del 34%. L’ambizioso progetto prevede lo sviluppo di nuovi biocarburanti per l’aviazione derivati da fonti biologiche, anziché i classici carburanti derivati dal petrolio, al fine di ridurre le emissioni di anidride carbonica di circa il 50% o addirittura l’80%.

Boeing con la collaborazione della South African Airways e dell’ olandese SkyNRG, vuole realizzare un biocarburante ricavato da una nuova pianta di tabacco priva di nicotina, chiamata Solaris. Secondo quando ha dichiarato Ian Cruickshank, specialista delle questioni ambientali per la compagnia aerea: “Utilizzando il tabacco ibrido, possiamo sfruttare la conoscenza dei coltivatori di tabacco sudafricani per far crescere un raccolto di biocarburanti commerciabili senza incoraggiare il fumo”; aggiungendo : “Questo è l’ennesimo modo attraverso il quale SAA e Boeing stanno guidando lo sviluppo del biocarburante sostenibile, rafforzando al tempo stesso le opportunità economiche del nostro Paese”.

Il nuovo progetto sul biocarburante sostenibile, si aggiunge alla precedente idea di creare una catena di biocarburanti sostenibili per il trasporto aereo in Sud Africa, in modo da incrementare le economie delle zone rurali locali senza danneggiare le colture, i suoli e le forniture di acqua.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!