Calciomercato Catania, è ufficiale Sauro: “Avventura stimolante, sono legato alla Sicilia”

Gaston SauroGaston Sauro, difensore argentino classe ’90, in possesso di passaporto italiano, è un nuovo calciatore del Catania. Il centrale arrivato dal Basilea, è stato ufficializzato nella serata di ieri dal Calcio Catania. Si tratta di un grande colpo di mercato per il club etneo. Sauro infatti dopo aver dimostrato grandi cose in Argentina con la maglia del Boca Juniors, ha collezionato diverse presenze anche in ambito europeo con gli svizzeri del Basilea partecipando sia all’Europa League che alla Champions League. L’argentino sbarca a Catania con la formula del prestito con diritto di riscatto. Questo il comunicato pubblicato dal Calcio Catania e le prime dichiarazioni dello stesso giocatore:

Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver acquisito dalla società FC Basel, a titolo temporaneo con opzione per il riscatto a titolo definitivo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Gastón Sauro. Il difensore argentino con passaporto italiano, classe 1990, si è imposto all’attenzione generale dapprima in patria con il Boca Juniors, vincendo il Torneo Apertura nel 2011 e la Copa Argentina nel 2012, e successivamente con il Basilea, conquistando per due stagioni consecutive, le più recenti, il titolo nazionale svizzero. Con il club elvetico, Sauro ha accumulato preziose esperienze in Champions League ed in Europa League che hanno confermato qualità e prospettive individuali di ottimo livello.

Gastón affida le prime sensazioni rossazzurre, in esclusiva, a calciocatania.it: “Ho scelto Catania perché tanti mi hanno parlato bene della città e della squadra, perché il calcio italiano mi è sempre piaciuto e perché, con tanti argentini in squadra, anche l’ambientamento sarà semplice – spiega con un gran sorriso dopo i primi allenamenti a Torre del Grifo Village – La Serie B? Non è un problema e non credo che sia un campionato meno competitivo di quello svizzero, quindi affronto la nuova e stimolante avventura con entusiasmo.

La scelta di legarmi ai colori rossazzurri riguarda il mio presente ed il mio futuro: l’idea è quella di crescere con il Catania, riguadagnando insieme la Serie A. Mi avevano già parlato in termini molto lusinghieri di questo Centro Sportivo ed in effetti è davvero una meraviglia, c’è tutto quello che serve ad un calciatore. In questi primi giorni mi guida Monzon, già mio compagno ai tempi del Boca, ma sono stato accolto benissimo da tutti. La Sicilia è nel mio destino: la mia famiglia è originaria di Gangi. Non vedo l’ora di scendere in campo e dare il massimo”.