Tasi più cara dell’Imu: insorgono le associazioni dei consumatori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:12

Tasse

 

Stilare una classifica di gradimento delle tasse è un’operazione ai limiti del surreale, ma secondo alcune associazioni a tutela dei diritti dei consumatori, la nuova Tasi (tassa sui servizi indivisibili forniti dai Comuni) rischia di guadagnare il primato assoluto di impopolarità e, cosa ancora più ardita, di far rimpiangere ai contribuenti italiani la vecchia Imu.

“Tutte le proiezioni ci dicono che la Tasi finirà per pesare sulle tasche degli italiani più dell’ Imu – ha denunciato il presidente del Codacons, Carlo Rienzi – ma ciò che è davvero grave è che questa tassa inciderà in modo più pesante sulle famiglie a reddito medio-basso rispetto a quelle con reddito elevatoQuesto perché – ha spiegato Rienzi – per effetto delle minori detrazioni, chi possiede un’abitazione con rendita catastale modesta si troverà a pagare di più rispetto all’Imu, mentre chi è proprietario di un immobile di prestigio sarà avvantaggiato dalla Tasi rispetto alla vecchia imposta”.

E non andrà meglio ai possessori di aziende, uffici, negozi e capannoni che dovranno presto “fare i conti”, secondo le previsioni del Codacons, con una “stangata” che supera complessivamente il miliardo di euro. La denuncia del Codacons non è rimasta isolata, a dare manforte sono stati, infatti, anche Federconsumatori e Adusbef che hanno rincarato la dose contro la Tasi che, secondo i loro calcoli, costerà in media 231 euro annui alle famiglie italiane.

Ma c’è di più: molti dei connazionali che, con l’Imu beneficiavano delle detrazioni (e che dunque non pagavano), dovranno adesso sborsare cifre più o meno impegnative. Nello specifico si tratterebbe di quasi 5 milioni di famiglie, di cui solo la metà potrà usufruire di una detrazione minima e pagare 118 euro, mentre l’altra metà dovrà “scucire” 183 euro che prima conservava nel salvadanaio. Un dato, quest’ultimo, che ha fatto sbottare i responsabili delle due associazioni, Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti: “E’ questo – hanno dichiarato – l’aspetto più vergognoso ed intollerabile”.

 

 

 

 

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!