Uomini e donne news: Aldo, lettera a cuore aperto per Alessia

aldo palmeriUomini e donne news e gossip 1 settembre – Aldo Palmeri scrive una lettera d’amore per la sua bella Alessia Cammarota. Le parole dell’ex tronista sono in risposta a quelle di Alessia, rilasciate a DiPiù.

Uomini e donne news: Aldo, lettera a cuore aperto per Alessia

Uomini e donne news: Aldo, lettera a cuore aperto per Alessia – Hanno appena festeggiato i loro sei mesi insieme e forse proprio per festeggiare Aldo ha deciso di dedicare alla sua dolce metà una lettera a cuore aperto dove esprime i suoi sentimenti per lei.

“Cara Alessia – inizia Aldo – ho letto la lettera che mi hai scritto su Dipiù e ho deciso di risponderti pubblicamente perchè ho cose molto importanti da dirti. Tu mi hai chiesto di diventare più ordinato e di darti una mano a svolgere le faccende domestiche nella nostra casa, che abbiamo preso in affitto da circa due mesi, perchè non ce la fai più a fare tutto da sola.
E io ti prometto che cercherò di accontentarti e mi impegnerò al massimo per aiutarti di più, ma una condizione: che ti abbia un pò più di pazienza. Devi darmi un pò di tempo e, soprattutto, devi essere più comprensiva e tollerante nei miei confronti. Te lo chiedo perchè, credimi, io, per quanto riguarda le faccende domestiche, ho già fatto passi da gigante rispetto al passato, rispetto al modo in cui ero abituato a vivere”.

Aldo è stato sempre “servito e riverito” (come dice Alessia, ndr) e quindi non è abituato: “Pensa , solo per farti un esempio, che io non ho mai avuto una sveglia: ogni sera, dicevo a mia madre a che ora mi sarei dovuto alzare la mattina e lei, puntualmente, all’ora che le avevo indicato veniva nella mia camera a svegliarmi, portandomi pure il caffè a letto.
Poi mi preparava la colazione e, mentre io mangiavo, tornava nella mia stanza, rifaceva il letto, e vi disponeva sopra i vestiti che avrei dovuto indossare in modo che li trovassi già pronti, dopo la doccia, e non dovessi perdere tempo a cercarli.
Quando uscivo per andare a lavoro, mamma mi chiedeva sempre cosa volessi mangiare per cena, in modo che potesse fare la spesa e farmi trovare pronto quello che desideravo quando tornavo a casa. 
Io so cucinare bene, fra i tanti mestieri che ho svolto ci sono pure l’aiuto-cuoco e il pizzaiolo, ma in casa mia non mi sono mai nemmeno avvicinato ai fornelli: mamma non mi ha mai permesso di preparare neanche un piatto di spaghetti perchè la cucina era il suo regno e doveva essere lei a occuparsi di tutto.
E, ovviamente, non mi sono mai sognato di sparecchiare, ne tantomeno di lavare i piatti o spazzare per terra. Per me erano tutte cose inimmaginabili”.

“Adesso però – continua Aldo, che nel frattempo è cambiato molto – lo devi ammettere, la situazione è migliorata, e parecchio, ho imparato a rifare il letto, a mettere i vestiti usati nella cesta dei panni sporchi, a tenere casa in ordine e persino a stendere i panni.
Tu parli di “piccoli progressi” ma, per come ero abituato io, per me sono passi da gigante”.

Ecco come conclude Aldo: “Credimi amore mio, io per te mi sto impegnando tantissimo sono già cambiato molto. Adesso mi chiedi di fare ancora di più, vuoi che lavi i piatti, che spazzi per terra, impari a fare la lavatrice. Io ti posso dire che ci metterò tutto il mio impegno e, piano piano cercherò di accontentarti, però ripeto, mi devi promettere che non pretenderai che io faccia tutto subito, ma mi darai il tempo per imparare a fare quello che mi chiedi e sarai più tollerante e comprensiva, se all’inizio, commetterò degli errori o mi dimenticherò le cose.
Vorrei che non avessi fretta come io non ce l’ho con te: perchè mia adorata (o amata) Alessia noi abbiamo a disposizione tutto il tempo che vogliamo perchè io voglio passare con te tutto il resto della mia vita. 
Con amore, Aldo”.