Istat: prezzi case ancora giù

Case

 

Mettiamola così: per chi ha la possibilità di comperare un immobile, questo potrebbe essere il momento favorevole. Quello in cui poter beneficiare dei ribassi dei prezzi che, stando a quanto certificato dall’Istat, non accennano a fermarsi.

Nel dettaglio: nel secondo trimestre del 2014 (aprile-giugno), l’indice dei prezzi delle abitazioni (sia per fini abitativi che per investimento) è diminuito dello 0,6% rispetto al trimestre precedente e del 4,6% rispetto a un anno fa.

A determinare tali flessioni sono stati i cali dei prezzi registrati tanto nelle abitazioni già esistenti (-0,7% rispetto al primo trimestre 2014, -5,7% su base annua) quanto in quelle nuove (-0,2% rispetto ai tre mesi precedenti, -2,7% rispetto a un anno fa). In media, nel primo semestre dell’anno in corso, stando a quanto appurato dall’Istat, dunque, i prezzi delle abitazioni italiane sono scesi del 4,9%.

Un calo che si trascina ormai da tempo: rispetto al 2010, infatti, la diminuzione dei prezzi ha fatto registrare un rotondo -11,2%, media ottenuta dalla flessione del costo delle abitazioni già esistenti, pari a -16%, e dal lievissimo aumento rilevato, invece, nel prezzo delle abitazioni di nuova realizzazione, pari a +0,3%.