Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Errore nel test per le Scuole di specializzazione in Medicina: oltre 11000 dovranno rifarlo

CONDIVIDI

Cattive notizie per una consistente parte dei laureati in Medicina che hanno partecipato alle prove scritte per l’ingresso alle Scuole di specializzazione in Medicina, tra il 28 e il 31 ottobre: su 12.168 candidati, ben 11.242 dovranno effettuare nuovamente i test (con conseguenti disagi legati al fatto che molti di essi dovranno viaggiare, senza legare all’enorme carica di stress aggiuntivo) per “una grave anomalia nella somministrazione delle prove scritte del 29 e 31 ottobre che riguardavano rispettivamente le scuole dell’Area Medica e quelle dell’Area dei Servizi Clinici” rilevata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Qual è la grave anomalia in questione (causata da un errore del Cineca, il Consorzio interuniversitario incaricato di somministrare questi test)? Sono stati invertiti i quesiti delle prove del 29 ottobre con quelli del 31 ottobre. Si tratta di una inversione legata esclusivamente alle 30 domande comuni all’Area Medica e all’area dei Servizi Clinici (il comunicato stampa diramato dal Miur tende a sottolineare come nessuna anomalia si sia riscontrata nei 10 quesiti specifici per ciascuna tipologia di Scuola e nelle prove del 28 – quella dei 70 quiz comuni – e del 30 ottobre – Area Chirurgica), ma che comunque costringerà ben oltre il 90% dei candidati a ripetere le prove in oggetto.

I quiz annullati saranno ripetuti il 7 novembre prossimo in un’unica giornata e nelle sedi già utilizzate in occasione dei test dei giorni passati, ma si tratta comunque di un grosso disagio che i nostri futuri medici sono costretti ad affrontare. Qualcuno pagherà?

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram