Tra i paperoni del mondo ci sono Ferrero, Armani e Berlusconi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:51

Bllomberg Billionaires

 

Si chiama “Bloomberg Billionaires” la classifica che la multinazionale americana stila periodicamente per “incoronare” gli uomini (e le donne) più ricchi del globo. Una sfilata di “paperoni” lontani anni luce dalle abitudini di vita dei “comuni mortali” che devono quotidianamente fare i conti con budget che non bastano mai.

A troneggiare su tutti, Bill Gates, il co-fondatore della Microsoft che vanta un patrimonio stimato in 86 miliardi di dollari. Dietro di lui, il messicano Carlos Slim, che controlla il più grande operatore di telefonia mobile del suo Paese con un “gruzzoletto” di 78,9 miliardi di dollari. Mentre sul gradino più basso del podio troviamo Warren Buffet, presidente di una delle più grandi holding finanziarie del mondo, che dispone di una ricchezza di 70 miliardi di dollari.

La prima donna a comparire nella classifica dei “paperoni” è l’americana Christy Walton – vedova del miliardario John T. Walton che le ha lasciato una fortuna stimata in 39 miliardi di dollari – posizionata al nono posto. E gli italiani? Il primo connazionale a comparire sulla lista dei “billionaires” è Michele Ferrero, il patron della popolarissima azienda che produce la Nutella e i cioccolati Kinder, che agguanta il 30° posto con un patrimonio di 23,5 miliardi di dollari.

Al 41° posto incontriamo, invece, il fondatore della Luxottica, Leonardo Del Vecchio, mentre al 60° si posiziona Ernesto Bertarelli, amministratore delegato (tra l’altro) della società svizzera Serono. Il 109° uomo più ricco del mondo è, invece, il presidente dell’azienda farmaceutica Alliance Boots, Stefano Pessina, che precede (e non di poco) il “re” delle sfilate, Giorgio Armani, che guadagna il 151° posto con un patrimonio di 8,3 miliardi di euro.

A chiudere la classifica degli italiani più facoltosi del pianeta: Gianluigi Aponte (157° posto), fondatore della Meditterranean Shipping Company, la seconda compagnia merci più grande del mondo; e l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che – disponendo di un “tesoretto” personale di 6,9 miliardi di euro – ha dovuto accontentarsi della posizione numero 190. 

 

 

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!