“Il ministro Madia ci sa fare”: solidarietà e indifferenza tra i deputati a ‘Le Iene’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30

madia_gelato_chi“Il ministro Madia ci sa fare” – In questi giorni gran parte dell’opinione pubblica si è mobilitata per condannare il titolo provocatorio di un articolo della rivista “Chi” che sotto delle foto, che riprendevano la ministra Madia a fare uno dei gesti più semplici del mondo come mangiare un gelato, maliziosamente intitolava “Ci sa fare col gelato”, riferendosi a altre capacità che esulano dal ruolo istituzionale che la Madia ricopre.

Benché gran parte degli esponenti politici abbia condannato questa provocazione fortemente sessista, alla richiesta di Sabrina Nobile del programma ‘Le Iene’ di mangiare un gelato come gesto di solidarietà verso la ministra e di essere ripresi con sotto un hastag seguito dalla scritta “ci so fare anche io”, alcuni hanno fatto delle resistenze mentre in molti sono stati al gioco.

Ad esempio i deputati Biancofiore, Buttiglione o Turco si sono allontanati chi per un motivo di disinteresse verso il gelato, chi per una rivendicazione nei confronti delle deputate del loro stesso partito che – vessate con la stessa pedanteria dai giornalisti – non hanno ricevuto la stessa attenzione ma alla fine forse si è svilito quello che voleva essere un espediente per contrastare un certo giornalismo che, più che far divertire, vuole provocare solo per vendere qualche copia in più.