Home Notizie di Calcio e Calciatori

Catania-Latina 1-0, con un gol gli etnei prolungano la striscia casalinga di vittorie

CONDIVIDI

una immagine di Catania-Latina 1-0E’ bastato un gol, stavolta, al Catania per avere la meglio di un mai domo Latina (che, a giudicare dal match giocato in questa gara delle 18, non merita le posizioni di coda in cui è relegato): una splendida punizione realizzata da Calaiò nel primo tempo consente agli etnei di conquistare tre punti e di fare un passo avanti importante verso la zona playoff (la zona che spetta di diritto ai rossazzurri).

Il palermitano Emanuele Calaiò risulta ancora una volta decisivo, per altro con l’ennesima magia: dopo le rovesciate dei match passati (rovesciate utili per mandare in rete compagni o per andare in gol in prima persona), stavolta è un gioiello su punizione a deliziare la platea del Cibali.

Platea del Cibali che ha sostenuto il Catania per tutti i 90′, pronta a ricredersi su Sebastian Leto: dopo un avvio di stagione disastroso (e tutta la passata stagione altrettanto negativa), il jolly offensivo argentino cresce partita dopo partita, mettendo da parte i leziosismi a vantaggio di una quantità che i tifosi apprezzano sempre di più (anche a giudicare dagli applausi scroscianti che gli vengono tributati ogni qual volta viene sostituito). Dopo i 2 gol di Trapani, un’altra partita convincente per l’ex Panathinaikos che sta conquistando il cuore dei tifosi. Leggermente sottotono, viceversa, Alessandro Rosina: ma al numero dieci (trascinatore dei rossazzurri in avvio di stagione) glielo si può tranquillamente perdonare.

Altra nota positiva, in casa etnea, l’essere riusciti (prima volta da settembre) a mantenere la porta inviolata: nonostante un paio di dormite difensive (una specialmente, nel primo tempo, con Frison abile a smanacciare dinnanzi a tre giocatori del Latina totalmente liberi), la porta del Catania rimane inviolata per 90′. D’altra parte, sarebbe stato grave subire gol da uno dei peggiori attacchi della serie cadetta (che probabilmente risente dell’assenza di Jonathas, travolgente la scorsa stagione).

Tanti segnali positivi per il Catania, quindi, che ormai ha ritrovato il fortino casalingo e che adesso deve riprendere a vincere in trasferta: il prossimo match – in casa di una sicuramente ostica Ternana, sul cui campo arrivò uno 0-0 nell’anno della promozione – offrirà sicuramente indicazioni in tal senso. E potrebbe portare alla conquista della vetta della classifica parziale delle ultime giornate della Serie B, che vede un Catania in grande spolvero.