Coldiretti: un italiano su tre ricicla i regali di Natale

Regali

 

Con il Natale ormai alle spalle, è tempo di stime sui regali trovati sotto l’albero. Secondo una recente indagine condotta da Coldiretti/Ixè, quest’anno gli italiani hanno scartato regali per un valore di 3,9 miliardi di euro (-5% rispetto all’anno scorso), spendendo mediamente circa 236 euro a famiglia.

Ma non tutti i regali sono stati graditi. Anzi: il 35% degli interpellati (praticamente un italiano su tre) ha dichiarato di aver “riciclato” almeno un regalo ricevuto. Una tendenza in crescita del 2% rispetto al Natale precedente. E se nell’82% dei casi, sono stati inconsapevoli amici e parenti a ricevere il regalo “di seconda mano”; nel 27% dei casi, i nostri connazionali hanno scelto, invece, di darlo in beneficenza. E non sono mancati coloro (il 12% del campione intervistato) che, dopo aver ricevuto un regalo indesiderato, hanno scelto di restituirlo al negozio dove è stato acquistato ottenendo in cambio un buono. O coloro che (il 17% degli interpellati dalla Coldiretti) hanno deciso di rivenderlo su internet.

Tra i prodotti con il minor tasso di “riciclo”, la Coldiretti ha individuato quelli dell‘enogastronomia locale (i tradizionali “cesti” di Natale si confermano, insomma, un regalo più che gradito), mentre più a rischio sono risultati i capi di abbigliamento, i prodotti per la casa e quelli tecnologici. La possibilità di regalare qualcosa che non incroci i gusti del destinatario o qualcosa che già possiede si fa, infatti, in questi casi, più alta.