In uscita il nuovo numero di Charlie Hebdo: “Il nostro Maometto ora è più simpatico”

charlieDopo l’ attentato terroristico del 7 gennaio scorso al settimanale satirico parigino ‘Charlie Hebdo’ compiuto dai fratelli Kouachi, che ha causato ben 12 vittime, la redazione ha presentato in una conferenza stampa il nuovo numero che uscirà domani.

Durante la conferenza stampa, il vignettista Luz ha spiegato il processo di creazione della nuova copertina. L’immagine in prima pagina raffigura un Maometto che piange, con in mano il cartello “Je suis Charlie” e il titolo “Tutto è perdonato”. Il vignettista ha dichiarato: “Ho scritto il titolo ‘Tutto è perdonato’ e poi ho pianto”.

In merito al processo di creazione della nuova copertina, il vignettista Luz ha dichiarato di voler fare un disegno legato ai momenti dell’attentato, dichiarando: “Nella mia mente ho capito che sarebbe stato di nuovo Maometto, perché quello è il mio personaggio, è me stesso. Poi è venuto il cartello, il titolo ‘Tutto si perdona’ e poi la lacrima. Il mio Maometto piange, è triste. Quando ho finito, poi, ho pianto anche io. Il mio Maometto rappresenta tutti noi . E’ me, è voi, è le persone vive e quelle morte, è il poliziotto musulmano a cui magari nemmeno piaceva ma che è morto perché comunque potesse uscire, è ebreo, cristiano, ateo e anche musulmano“.