Il Necronomicon: realtà o leggenda?

Il Necrondownload (1)omicon – Da qualche parte esisterebbe un libro terribile, secondo le credenze scritto da Abdul Alhazred nel 700 d.C., un arabo yemenita ritenuto folle. Si tratta del Necronomicon (letteralmente “Libro dei nomi morti”), il cui titolo originale è “Al Azif”.

Il testo tramanderebbe il culto dei malvagi, antichissimi dominatori, primo fra tutti il gigantesco demone tentacolare Cthulhu (oggi ispiratore di fumettisti e disponibile anche in versione Lego). Nel suo interno è possibile trovare tutta una serie di formule magiche per evocare i demoni e altre forze diaboliche. Si dice che nella versione originale, le pagine e le relative rilegature, siano di pelle umana prelevata da corpi di persone assassinate in nome della stregoneria. Parrebbe inoltre che la lettura a voce alta di tale testo evochi gli spiriti maligni e che alcune persone, dimenticatesi delle cautele da applicare, lo abbiano a voce alta, rimanendo poi vittime di incidenti orribili.

Per tale motivo il Necronomicon non sarebbe destinato al pubblico, quindi sarebbe stato stampato principalmente per essere messo a disposizione degli studiosi dell’occulto.

Nella realtà il Necronomicon è uno “pseudobiblium”, un libro mai scritto, ma citato come se fosse vero in libri realmente esistenti. È un’invenzione letteraria concepita da Howard Phillips Lovecraft, uno scrittore nato nel 1890 a Providence nel Rhode Island.

Lovecraft scrisse un’ottantina di racconti, tre romanzi brevi e un gran numero di liriche e saggi per la quasi totalità nell’ambito della narrativa fantastica e dell’orrore. Quando morì a 46 anni nel 1937, gran parte della sua produzione era ancora inedita o pubblicata su riviste popolari ignorate dalla critica ufficiale. Il suo successo è postumo e legato soprattutto alla traduzione dei suoi testi nelle lingue europee.

Non è chiaro da dove Lovecraft abbia tratto ispirazione, forse si è rivolto a una mitologia esistente.

Oggi Lovecraft è divenuto l’oggetto di un vero culto letterario ed è riuscito ad influenzare la narrativa moderna soprannaturale.

Eppure qualcuno giura che il Necronomicon non sia un’opera di fantasia e insiste sulla sua veridicità. Su un sito internet è disponibile una traduzione in italiano dalla presunta versione del libro tradotta in greco da Teofilatto.

Che si tratti di una trovata letteraria o che esista veramente, il Necronomicon rimane ancora oggi oggetto di interesse per molti appassionati del genere.