Il drone Indiana Jones a lavoro per portare alla luce la “Pompei Medievale”

Un droneIl drone Indiana Jones, attrezzato di fotocamera e laser, è attualmente all’opera per riportare alla luce Cerreto Vecchia la parte medievale di Cerreto Sannita definita la “Pompei medievale“, sita in provincia di Benevento, cittadina distrutta da un terremoto del 1688.

Ultimamente quello tra archeologia e droni sta divenendo un binomio sempre più frequente, in quanto l’uso di aerei senza pilota è utile per fare ricognizioni nei territori più difficili da raggiungere, per l’acquisizione di informazioni utili ad elaborare mappe digitali, per realizzare modelli 3D, per le analisi predittive, monitorare il territorio e proteggere il patrimonio archeologico da possibili scavi clandestini e traffici illegali.

L’attività di rilievo del drone Indiana Jones è stata realizzata con la collaborazione di uno dei distretti ad alta tecnologia della Regione Campania, il distretto ‘Stress’, in collaborazione con l‘Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Il progetto di recupero dell’antica città sepolta dalle macerie tramite il drone archeologo prevede diverse fasi: la prima fase è quella di rilievo della cittadina, la seconda è quella degli scavi archeologici, poi vi è la messa in sicurezza della zona, il restauro, la catalogazione delle opere rinvenute ed infine la ricostruzione virtuale tridimensionale del sito.