Il 27 gennaio si celebra ‘il Giorno della Memoria’, per non dimenticare la Shoah

27 gennaioIl ‘Giorno della Memoria’, è la giornata in cui ogni anno si ricordano le vittime dell’Olocausto. Tale data richiama il 27 gennaio 1945, in cui furono abbattuti i cancelli di Auschwitz. Bruna Sibille, sindaco di Bra (in provincia di Cuneo), in merito a tale ricorrenza ha dichiarato: «E’ una giornata che deve far riflettere, sempre, ma soprattutto quest’anno, settantesimo anniversario dall’apertura, il 27 gennaio 1945, dei cancelli di Auschwitz, momento che rivelò l’orrore del genocidio nazista».

Le celebrazioni sono iniziate a Bra il 23 gennaio, con la proiezione – nella Sala auditorium del Centro culturale polifunzionale ‘Giovanni Arpino’ – del film ‘Monsieur Batignole‘, in cui si narra dell’occupazione nazista di Parigi del 1942. Un altro film dedicato alla Shoàh sarà proiettato il 26/27 gennaio al Cinema Impero di Bra dal titolo: si tratta di ‘Corri ragazzo corri‘, film in cui si narra di un bambino in fuga dalla persecuzione razziale.

Il 27 gennaio, Giorno della Memoria, dopo alcune iniziative rivolte sopratutto agli studenti delle scuole medie superiori, nella serata verrà trasmesso al Cinema Vittoria, il film ‘L’uomo per bene. Le lettere segrete di Heinrich Himmler‘, dove si narrano le vicende di un capo delle SS.

Anche nelle librerie in occasione del 70esimo anniversario di Auschwitz offre diverse proposte, alcune in fase di pubblicazione, per celebrare il Giorno della Memoria, come per esempio ‘I ragazzi del Ghetto’ di David Safier (Sperling & Kupfer), ‘ I carnefici italiani. Scene dal genocidio degli ebrei’ di Simon Levis Sullam, ‘La memoria rende liberi’ della Rizzoli,’ La vita interrotta di una bambina nella Shoah’ di Enrico Mentana, ‘Scene dal genocidio degli ebrei, 1943-1945’ di Simon Levis Sullam ,  ‘ Trieste’ di Dasa Drndic, ‘ Il segreto della mia famiglia’ di Miranda Richmond Mouillot, ‘Il tabaccaio di Vienna’  di Robert Seethaler, ‘Tra i miei mondi. Un’autobiografia’ di Leo Lionni, ‘K.Z. – disegni degli internati nei campi di concentramento nazifascisti’ di Arturo Benvenuti, ‘Tracce di memoria. Il mio viaggio nell’Olocausto e ritorno’ di Peter Lantos,  ed ‘Anne Frank. La voce della Shoah’ di Francine Prose.