Calciomercato Inter, Rhodolfo sì o Rhodolfo no? L’enigma legato al centrale brasiliano

RhodolfoDalla serata di ieri (quando il nome veniva proposto da Gianluca Di Marzio nel corso dell’approfondimento di Calciomercato di ‘Sky Sport’), il calciomercato dell’Inter sembrava destinato ad essere arricchito da un ulteriore tassello: quello del difensore centrale del Gremio Rhodolfo, già seguito in passato dalla Juventus.

Anche stamane, in edicola, ‘La Gazzetta dello Sport’ dava l’affare praticamente per fatto, con Rhodolfo destinato a vestire il nerazzurro sula base di un prestito con diritto di riscatto.

Si sarebbe trattato di un acquisto cautelativo in vista dell’approdo di Murillo dal Granada all’inizio della sessione estiva di calciomercato.

Il condizionale, però, è divenuto d’obbligo dopo una serie di dichiarazioni provenienti dal Brasile. La prima, legata a un tweet del vice presidente del Gremio Odorico Roman (che riportava le dichiarazioni del presidente Romildo Bolzan jr ad un’emittente locale): “Non c’è nessuna proposta concreta per Rhodolfo. Il Gremio non è interessato a cedere il giocatore”.

Quindi, nell’arco della mattinata, sono giunte le parole di Rui Costa, DS del club: “Ogni nostro calciatore può essere negoziato se c’è una buona proposta per il club e per il ragazzo, ma non è questo il caso. Inter? Un sondaggio c’è stato”.

Rimane quindi la situazione di stallo, con qualcuno che pensa la mossa del Gremio sia pensata solo per far alzare l’offerta nerazzurra. Giungerà questo rilancio? E, visto l’approdo di Murillo per l’anno prossimo e la presenza in rosa di ben 5 centrali di difesa, è poi così fondamentale spendere soldi per un classe ’86 mai testato in Europa?