Giuditta Perna: ritrovato in mattinata cadavere della giovane irpina scomparsa mercoledi scorso

Alle prime lspecialeuci dell’alba di stamattina il cadavere di Giuditta Perna, studentessa universitaria di 27 anni, iscritta alla Facoltà di Economia all’università di Perugia – scomparsa lo scorso 21 gennaio da Calitri, nell’alta Irpinia -, è stato rinvenuto sul letto del fiume Ofanto, tra i comuni avellinesi di Aquilonia e Monteverde. La giovane, aveva fatto perdere le sue tracce otto giorni fa, causando un indicibile sconforto a familiari e amici.

L’ultima conversazione telefonica con i genitori c’era stata intorno alle 17.30 del giorno del suo allontanamento.

La sua auto, lasciata aperta, era stata ritrovata sulla Statale 115. Nell’abitacolo c’erano ancora la borsa della ragazza e i suoi documenti personali.

Negli ultimi giorni gli inquirenti avevano raccolto le dichiarazioni di familiari e parenti, di amici e colleghi di studio, ma le ricerche non avevano condotto a nulla di concreto.

Il corpo esanime della giovane è stato recuperato dai Vigili del Fuoco e tradotto all’ospedale Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, dove i medici legali hanno disposto l’autopsia che accerterà le cause della morte.

A ritrovarla una pattuglia dei Carabinieri, che qualche ora dopo hanno rinvenuto anche il giubbotto che la ragazza indossava il giorno della sparizione.

Il caso di Giuditta Perna era stato reso noto anche dalle trasmissioni televisive “Chi l’ha visto” e “Pomeriggio Cinque”. Purtroppo oggi la notizia del tragico epilogo.

Al momento non è stata formulata alcuna ipotesi sull’accaduto.