Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Isis, ulteriori barbarie: omosessuale siriano lanciato da 7 piani e poi lapidato...

Isis, ulteriori barbarie: omosessuale siriano lanciato da 7 piani e poi lapidato – VIDEO

Gay ucciso dall'Isis

Continuano a giungere notizie abbastanza ‘forti’ dal sedicente stato islamico: così, dopo l’atroce esecuzione del pilota giordano catturato il 24 dicembre e bruciato vivo, viene diramata dalle agenzie di stampa (che hanno ripreso la news dal Daily Online) la notizia di un’altra barbara esecuzione. Questa volta, ad essere ucciso, non è stato uno straniero ma un siriano, colpevole di essere omosessuale: l’uomo – abitante di Tal Abyad (provincia siriana di Raqqa) – è stato buttato giù da un palazzo di sette piani e, clamorosamente sopravvissuto alla caduta, è stato lapidato a morte.

Nel video diramato su internet (che vede l’esecuzione proposta fotogramma per fotogramma) si vede dapprima l’uomo bendato su una sedia sul ciglio di un balcone, quindi il corpo dell’uomo mentre cade e il corpo sul suolo, per finire il corpo dell’uomo – non sappiamo se già esanime – mentre viene controllato da alcuni jihadisti.

Scene davvero crude ma che non rappresentano una novità assoluta: durante il mese di gennaio due altri uomini sono stati buttati giù da un palazzo e altri due sono stati crocifissi in quanto omosessuali. A dicembre, la stessa sorte toccò ad un’altra persona.

L’omosessualità – secondo il codice dell’Isis – è un reato da punire con la morte, ma si tratta soltanto di uno dei reati che vengono puniti con la pena capitale: tutte le forme di blasfemia sono punite con la morte; chi commette un omicidio durante un furto viene crocifisso e così chi commette adulterio viene lapidato.

Venendo alle pene ‘minori’, chi commette un furto semplice viene punito con il taglio della mano, chi beve alcool o commette calunnia è punito con 80 frustate, mentre per chi ha rapporti sessuali fuori dal matrimonio (senza però essere sposato con altre persone) viene punito con 100 frustate e l’esilio.