Isis, l’accusa dell’Onu: bambini crocifissi, decapitati o sepolti vivi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:51

isisL’Isis colpisce ancora. Dopo lo sconvolgente video che ha fatto il giro del mondo sull’esecuzione del soldato giordano e dopo le risposte della Giordania che ha scelto la pena di morte per due terroristi in prigione, di cui una era una donna che sarebbe dovuta essere merce di scambio con gli ostaggi, si parla ancora di loro.

Stavolta le notizie vengono dall’Onu e sono accuse gravissime. Secondo il rapporto dell’Onu di Ginevra i terroristi islamici dell’Isis abusano prepotentemente dei bambini e delle famiglie di minoranza etnica. I bambini vengono violentati e in alcuni casi crocifissi, decapitati e sepolti vivi.

L’Onu ha tuonato contro la Stato iraniano perché faccia qualcosa. Perché bisogna essere in grado di proteggere i bambini e le famiglie. La situazione sta precipitando verticalmente ed è necessario intervenire perché i bambini sono le vere vittime che vengono addirittura venduti con tanto di prezzo applicato e abusati sessualmente; per non parlare poi delle pene inflitte loro, quali la decapitazione, la crocifissione e la sepoltura da vivi. L’Onu denuncia che bisogna fare di più per proteggere questi bambini e le loro famiglie da ogni atto di abuso.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!