La denuncia di Salvini a Siani dopo Sanremo e le solite condivisioni prive di ricerca

Ancora una volta, come troppo spesso accade da quando il digital divide viene meno (a fronte di una non crescente scolarizzazione al mezzo internet da parte della popolazione connessa), vediamo una notizia ottenere migliaia di condivisioni, pur risultando assolutamente priva di fondamento. Nello specifico, una denuncia del Segretario della Lega Nord Matteo Salvini contro il comico napoletano Alessandro Siani dopo il monologo di quest’ultimo a Sanremo (durante il quale è stato citato).

Come spesso accaduto in passato, sarebbe bastato leggere la fonte – il fu Corriere del Mattino – per capire che si sarebbe trattata con ogni probabilità di una bufala (o notizia falsa, o chiamatela un po’ come vi pare: certamente si vede ben poca ‘satira’, nonostante il pretenzioso disclaimer nel footer parli proprio di satira).

Ma veniamo a quanto scritto nell’articolo in questione.

Dopo una apertura moralisteggiante, in cui l’autore del falso si allinea ai toni scandalizzati per la forse infelice battuta di Siani al ragazzino sovrappeso:

“L’intervento di Alessandro Siani al festival di Sanremo ha shockato gli spettatori, in quanto avrebbe toccato diversi argomenti delicati di attualità, oltre ad aver preso di mira alcuni presenti nel pubblico, tra cui un anziano, con battute piuttosto pesanti e lo stesso Carlo Conti, giudicandolo un immigrato per il suo tipico colorito abbronzato”.

In seguito, quindi “la gag avrebbe preso di mira Matteo Salvini. Secondo il comico campano, se Salvini avesse condotto il festival, non ci sarebbe stato spazio né per Carlo Conti “l’immigrato”, né per lui perché del Sud”.

Così, a detta del sito in questione (farebbe satira, in questo modo? Io ritengo proprio di no), sarebbe giunta la denuncia da parte di Salvini, che avrebbe dichiarato: Siani è solo un buffone, non si scherza con questi argomenti, sopratutto a spese nostre. Domani lo querelerò immediatamente per calunnia”.

Peccato che a citare queste parole siano solo il fu Corriere del Mattino e catenaumana.it, sito che sparse la criminale voce secondo la quale le cooperanti rapite in Siria si concessero agli aguzzini.

Inoltre, cercando su Google con parola chiave ‘Salvini Siani’, ciò che esce è solamente la posizione del leader della Lega sulla presenza del comico partenopeo a Sanremo.

Espressa chiaramente attraverso un Tweet.

Il tweet di Salvini contro Siani

Una posizione assolutamente tollerante (quasi non in linea con lo stile Salvini), ben lontana poi dalle parole attribuitegli dal fu Corriere del Mattino (e ancor più lontana da alcun sentore di denuncia), che esprime – esso sì – un deciso imperialismo culturale, usando il termine ‘sudista’ circa una versione del sud della Lega.

Nella notizia falsa che abbiamo appena smentito, lo sgrammaticato redattore ha infatti scritto: “il leader della Lega, che proprio in questi giorni è in giro per il Meridione ha proporre la versione “sudista” del suo Movimento”.

Sudista…