Tutti contro Siani: Brunetta gli dà del razzista ma il dg Rai lo difende

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42

Ancora poledownloadmiche sul caso Alessandro Siani a Sanremo. La battuta sul bambino “paffutello”, che non è piaciuta a pubblico e critica, approda in Parlamento.

A reagire con un certo sdegno è stato il capogruppo di Forza Italia, Renato Brunetta, anche lui preso di mira dal comico e attore partenopeo che, dal palcoscenico dell’Ariston, aveva motteggiato circa un’auto blu dotata di seggiolino, ad uso non proprio di un bambino, piuttosto del politico in questione.

Brunetta ha dato a Siani del “razzista” aggiungendo “La battuta su di me è penosa. Ma mi indigna molto di più quella schifosa fatta contro un bambino, ridicolizzato con violenza”.

Pronta è stata la replica da parte dei vertici Rai. Il direttore generale, Luigi Gubitosi ha invitato a “rilassarsi” e ad imparare ad apprezzare la satira, precisando che le freddure di Siani non puntavano a oltraggiare nessuno.

A proposito di bambini ci preme ricordare che il regista ha devoluto l’intero cachet agli ospedali pediatrici Santobono Pausilipon di Napoli e al Gaslini di Genova, decisione presa di gran lunga in anticipo rispetto alla diatriba insorta contro di lui.

In verità per fare notizia in Italia si imbastiscono dispute sul nulla e alimentano controversie inutili e cavillose.

Nel nostro Paese è consuetudine enfatizzare il faceto, piuttosto che favorire la libertà di stampa e la diffusione di informazioni nondimeno utili alla popolazione.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!